Federer, è subito magia. A Doha vince una grande battaglia con Evans

0

Dopo un anno, un mese e undici giorni Roger Federer è tornato in campo. L’ha fatto a Doha, nell’Open del Qatar, contro il numero 28 del mondo Daniel Evans. Lo ha fatto nel mondo in cui tutti si aspettavano, o almeno speravano: vincendo e facendo vedere il suo tennis.

Ovviamente nessuno si aspettava di vedere il miglior Roger di sempre e infatti così è stato. Fisicamente, però, è apparso in discreta forma, capace di far vedere i suoi colpi, ma evidentemente un po’ in difficoltà quando lo scambio si allungava. Una partita vera, tosta, giocata bene tecnicamente e tatticamente da Evans, che non è certo l’ultimo arrivato.

Tre set intensi, con Federer che la spunta nella prima frazione al tie-break, Evans che riesce a strappare un servizio allo svizzero nella seconda, per chiudere 6-3, e l’ex numero uno del mondo che trova il guizzo finale nel terzo set chiudendo 7-5.

Insomma, un ritorno in campo bello e positivo, a prescindere dal risultato finale. Una gioia per gli occhi e per il cuore rivedere finalmente un campione della caratura infinita di Roger Federer. Tornare a giocare, all’alba dei quarant’anni e dopo una doppia operazione al ginocchio, era la cosa più difficile. Ora è tutto in discesa verso il grande obiettivo dello svizzero: arrivare al top della forma per giocarsi le sue chance a Wimbledon, Tokyo e New York.


Se vuoi restare sempre aggiornato su tutto ciò che gravita intorno al mondo del tennis, seguici sulla nostra pagina Facebook e sul nostro profilo Instagram, registrati al nostro canale Telegram o iscriviti a Manic Monday, la newsletter settimanale di Tennis Fever. È tutto gratis e… ne vale la pena!

>>> Guida: Le migliori 10 racchette del 2021, per ogni livello ed età

Share.

Leave A Reply