Troppo Tsitsipas, ma Musetti è in top-100. Per restarci…

0

Finisce con una netta sconfitta contro Stefanos Tsitsipas la straordinaria avventura di Lorenzo Musetti al torneo Atp 500 di Acapulco. Cominciata con tre vittorie nel torneo di qualificazione, la cavalcata del 19enne toscano è proseguita con altrettante vittorie di rilievo nel main draw contro Diego Schwartzman, Frances Tiafoe e Grigor Dimitrov.

In semifinale il sogno si è infranto contro il muro eretto dal numero 5 del mondo e dalla fatica di una settimana giocata a livelli altissimi dal punto di vista tecnico e soprattutto super dispendiosa dal punto di vista fisico e mentale. Il 6-1, 6-3 finale è anche troppo pesante per quello che si è visto sul campo. I lampi di classe non sono mancati e la standing ovation finale del pubblico vale più di mille parole.

Resta sicuramente, al di là di questa sconfitta, una settimana che ha proiettato Musetti in un’altra dimensione di tennis. Aver sconfitto in serie giocatori di questo calibro è un’iniezione di fiducia decisiva per un ragazzo il cui potenziale è noto da tempo, ma che è ovviamente alla continua ricerca di risposte sul campo.

Ecco, le risposte sono arrivate e sono ancora più significative dell’exploit di Roma dello scorso anno. Lorenzo sembra già un giocatore più finito, anche rispetto a pochi mesi fa. E come già successo con Jannik Sinner, l’ingresso in top-100 (da domani sarà numero 94) può essere davvero l’ingrediente che mancava per vedergli fare una grande e veloce scalata.


Se vuoi restare sempre aggiornato su tutto ciò che gravita intorno al mondo del tennis, seguici sulla nostra pagina Facebook e sul nostro profilo Instagram, registrati al nostro canale Telegram o iscriviti a Manic Monday, la newsletter settimanale di Tennis Fever. È tutto gratis e… ne vale la pena!

>>> Attrezzatura, accessori, abbigliamento: tutto ciò che serve per cominciare a giocare a tennis

Share.

Leave A Reply