spot_img
spot_img

“You are not a human”. Il complimento di Bublik a Sinner è già un diventato epico
"

Jannik Sinner si avvicina alla rete, dopo aver battuto Alexander Bublik in due set, 7-6, 6-4, in un match decisamente complicato. Un match in cui il 19enne altoatesino è riuscito a domare il “cavallo pazzo” kazako, dando fondo a tutte le sue riserve tecniche e mentali.

E così, quando arriva il momento del saluto finale, Jannik dice al suo avversario: “You are not a human“, non sei umano. In tutta risposta, il 23enne nato e cresciuto in Russia ribatte, a favore di telecamera e di microfono: “No, sei tu che non sei umano. Hai 15 anni e giochi così?! Davvero un ottimo lavoro, complimenti”.

Una frase che è già diventata leggenda, visto che sui social ha cominciato a rimbalzare insistentemente appena terminato il match grazie al quale Sinner si è qualificato per la semifinale del Masters 1000 di Miami. E chissà che, avanti di questo passo, non ricorderemo questa frase e questa serata come l’inizio di una grandissima storia di tennis e di sport.

Se vuoi restare sempre aggiornato su tutto ciò che gravita intorno al mondo del tennis, seguici sulla nostra pagina Facebook e sul nostro profilo Instagram, registrati al nostro canale Telegram o iscriviti a Manic Monday, la newsletter settimanale di Tennis Fever. È tutto gratis e… ne vale la pena!

>>> Guida: Le migliori 10 racchette del 2021, per ogni livello ed età

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui
Captcha verification failed!
Punteggio utente captcha non riuscito. Ci contatti per favore!

Articoli correlati

spot_img