Vergogna Zeppieri, così non si diventerà (mai) veri campioni

0

Solo qualche giorno fa, in questo lungo e articolato pezzo del nostro Giuseppe Canetti, ragionavamo sul processo di crescita di Giulio Zeppieri, sulle sue possibilità, sulle sue potenzialità e ci chiedevamo quando, e soprattutto se, sarebbe riuscito a fare il salto di qualità che hanno fatto negli ultimi anni alcuni altri grandi talenti del tennis italiano, a cominciare dai suoi coetanei Sinner e Musetti.

Ebbene, quell’articolo in cui davamo molto credito al classe 2001 di Latina deve essere aggiornato con un capitolo che non avremmo mai voluto scrivere. Al termine del quarto di finale del Challenger di Roma in corso al circolo Garden, perso malamente contro l’argentino Juan Manuel Cerundolo (altro coetaneo) con un netto 6-0, 6-3, Zeppieri si è reso protagonista di un vergognoso scontro verbale con il giudice di sedia.

Dopo un reiterato battibecco tra i due, l’arbitro dice: “Basta, basta così”. E aggiunge: “Non me la sto prendendo sul personale, ma pensa prima di parlare”. Parole a cui Zeppieri ha risposto con frasi che non vorremmo mai sentire su un campo da tennis e non solo: “Vuoi litigare? Vieni fuori dal campo se hai le palle, che ti ammazzo”. Non ha urlato, non c’è stato il dolo della veemenza, come si nota nel video postato nel Tweet di Stefano Berlincioni (scorri in basso), ma non si possono certo giustificare parole così forti e maleducate rivolte a un giudice di sedia. Perché è vero che quando si hanno 19 anni viene dato un peso più leggero alle parole, ma è altrettanto vero che qui si giocava in uno torneo ufficiale e non in match di allenamento nel circolo sotto casa. Non ci sono scusanti, Zeppieri, ci dispiace.

Se per caso aveste il dubbio del motivo per cui, alla stessa età, Jannik Sinner è numero 18 del mondo e si gioca le finale dei Masters 1000, mentre Giulio Zeppieri – che di talento ne ha da vendere – si barcamena tra Future e Challenger, eccolo in parte spiegato.

Se vuoi restare sempre aggiornato su tutto ciò che gravita intorno al mondo del tennis, seguici sulla nostra pagina Facebook e sul nostro profilo Instagram, registrati al nostro canale Telegram o iscriviti a Manic Monday, la newsletter settimanale di Tennis Fever. È tutto gratis e… ne vale la pena!

>>> Guida: Le migliori 10 racchette del 2021, per ogni livello ed età

Share.

Leave A Reply