Zverev vuole chiudere il caso Olya. Negando qualsiasi accusa

0

Dopo mesi di silenzio, Alexander Zverev è uscito allo scoperto e ha risposto alle accuse di violenze domestiche mosse dall’ex fidanzata Olya Sharipova e dal giornalista Ben Rothenberg. Il tedesco, su Twitter, ha pubblicato un messaggio inequivocabile: “Nego di aver abusato di Olya”.

La vicenda

Diversi mesi fa la notizia bomba del giornalista Ben Rothenberg: Sascha Zverev avrebbe molestato per mesi (nel 2019) la sua ex fidanzata Olya Sharipova. A rivelarlo la stessa ragazza, che ha ricevuto da subito l’appoggio totale del giornalista (che ha continuato nei mesi a pubblicare aggiornamenti sulla situazione). Le accuse lanciate dall’ex fidanzata sono state gravissime: lesioni e incoraggiamento al suicidio.

La risposta e la reazione di Zverev, diretto interessato, hanno tardato ad arrivare ma, finalmente, adesso è uscito allo scoperto, allontanando le accuse (dirette anche al padre per violenze psicologiche sulla ragazza).

La risposta di Sascha è arrivata tramite un post su Twitter, in cui ha aggiornato il mondo sulla situazione attuale e sugli sviluppi della vicenda in tribunale.

Ho impegnato i miei avvocati tedeschi e americani nella faccenda. Hanno ottenuto un’ingiunzione preliminare contro la fonte e l’autore delle falsità pubblicate.

La corte ha seguito le nostre argomentazioni e dichiarazioni, le accuse avanzate sono diffamatorie e false. Gli avvocati hanno, inoltre, avviato procedimenti contro la fonte e l’autore dei servizi.

Categoricamente e inequivocabilmente nego di aver abusato di Olya. Non parlerò più di questa vicenda”.

Se vuoi restare sempre aggiornato su tutto ciò che gravita intorno al mondo del tennis, seguici sulla nostra pagina Facebook e sul nostro profilo Instagram, registrati al nostro canale Telegram o iscriviti a Manic Monday, la newsletter settimanale di Tennis Fever. È tutto gratis e… ne vale la pena!
Share.

Leave A Reply