Paolini e Trevisan fantastiche: due titoli e best ranking per entrambe

0

Si è completata ieri un’altra settimana da sogno per il tennis italiano. Questa volta sono le ragazze azzurre che ci hanno fatto emozionare. Jasmine Paolini e Martina Trevisan si portano a casa due titoli (Wta250 di Portoroz e Itf80 di Valencia) e toccano entrambe il proprio best ranking.

La felicità di Jasmine

Jasmine Paolini ha giocato un tennis spettacolare nella settimana trascorsa a Portoroz in Slovenia. La piccola azzurra, dopo aver raggiunto per la quarta volta in carriera i quarti di finale in un torneo Wta (suo miglior risultato fino a quel momento), è riuscita a sconfiggere Allison Riske nella prima finale giocata a livello Wta.

Una grande prestazione per la Paolini, che riesce a superare l’emozione e un’avversaria che era data per favorita, aggiungendo il terzo scalpo di una top50 nelle ultime tre partite.

Grazie al successo sloveno, Jasmine scala la classifica e si porta alla posizione numero 64 del ranking mondiale, segnando il proprio best ranking in carriera.

La scalata di Martina

Martina Trevisan ha giocato per tutta la settimana al torneo Itf da $80.000 di Valencia. Un torneo in cui è partita con la testa di serie numero 2 e che ha concluso da regina. Una vittoria che si aggiunge agli altri nove titoli Itf, ma che diventa la più importante.

La finale, contro Dalma Galfi, parte male, ma finisce con una splendida rimonta. Martina si trova 46 22 e da quel momento in poi riesce a mettere in fila ben 10 game consecutivi e si porta a casa il successo con il risultato di 46 62 60.

Anche per lei la vittoria vale il best ranking. A partire da oggi, Martina occupa la sessantaseiesima posizione mondiale, un risultato mai raggiunto nella propria carriera.

Se vuoi restare sempre aggiornato su tutto ciò che gravita intorno al mondo del tennis, seguici sulla nostra pagina Facebook e sul nostro profilo Instagram, registrati al nostro canale Telegram o iscriviti a Manic Monday, la newsletter settimanale di Tennis Fever. È tutto gratis e… ne vale la pena!

Share.

Leave A Reply