Australian Open 2022, Djokovic al bivio (umano e sportivo)

0

Gli Australian Open 2022 rischiano di essere uno dei tornei più discussi negli ultimi anni, soprattutto per la scelta che farà il numero 1 del mondo, Novak Djokovic. Andiamo a vedere tutti i possibili scenari che si paventano a quasi due mesi dall’inizio dell’Happy Slam.

Giocare o non giocare, questo è il dilemma

La notizia è stata confermata, nuovamente, direttamente da Craig Tiley, il direttore degli Australian Open. Lo slam australiano, come detto nelle scorse settimane, sarà aperto ai soli tennisti vaccinati.

Qui nasce l’interrogativo per tutti gli appassionati e gli addetti ai lavori: Novak Djokovic prenderà parte al torneo? Non è un segreto, nonostante non abbia ancora rivelato il suo stato, ma Nole si è sempre opposto all’utilizzo dei vaccini. Quello per il Covid-19, come ci si poteva aspettare, non ha fatto eccezione.

In Australia, però, il serbo avrebbe l’opportunità di conquistare il ventunesimo titolo dello slam e scavalcare Roger Federer e Rafael Nadal nella corsa per il GOAT.

Novak, intervistato dopo la semifinale persa alle Atp Finals di Torino con Alexander Zverev, ha parlato così della questione.

Vedremo, dobbiamo aspettare e vedere che succede. Ancora non ho parlato con gli organizzatori ad essere onesto. Sto aspettando notizie più certe e in questo momento non posso che dirvi che c’è da aspettare e vedere come evolve la situazione”.

Il bivio per Djokovic

Djokovic si trova così ad un bivio: continuare per la propria strada o puntare alla gloria sportiva?

Nole è un personaggio pubblico e le sue dichiarazioni da due anni a questa parte contro il vaccino non sono state supportate completamente da quello che dice la scienza. Le sue scelte personali, con il bacino di utenza che ha in tutto il mondo, possono influire sulle scelte di una vasta quantità di persone. Rifiutare la partecipazione allo slam, quindi, lo porrebbe in primo piano come persona più influente tra i no-vax.

Al contrario, disputare il torneo confermerebbe l’avvenuta somministrazione e potrebbe far capire a molti la necessità e la bontà del vaccino.

Se vuoi restare sempre aggiornato su tutto ciò che gravita intorno al mondo del tennis, seguici sulla nostra pagina Facebook e sul nostro profilo Instagram, registrati al nostro canale Telegram o iscriviti a Manic Monday, la newsletter settimanale di Tennis Fever. È tutto gratis e… ne vale la pena!
Share.

Leave A Reply