Il 2022 è l’anno del destino dei Big Three

0

Ci siamo quasi e presto inizierà la stagione 2022, quello che molto probabilmente sarà l’anno del destino dei Big Three. Analizziamo insieme la situazione di Novak Djokovic, Rafael Nadal e Roger Federer.

L’anno che verrà

La stagione che si è conclusa con la vittoria della Russia in Coppa Davis ha visto come protagonista assoluto Novak Djokovic, capace di vincere tre prove del grande slam (Australian Open, Roland Garros e Wimbledon) e perdere in finale agli US Open a un passo dallo scrivere la storia del nostro sport.

Oltre a ciò, il serbo ha superato Roger Federer come numero di settimane in vetta al ranking e Pete Sampras come numero di anni chiusi al numero 1 del mondo.

Nole, in ogni caso, rimane il favorito assoluto a migliorare i propri record e a staccare i due rivali a quota 20 slam in carriera. Nonostante la sua partecipazione agli Australian Open non sia ancora stata confermata in prima persona, Djokovic partirà come sicuro favorito nell’Happy Slam.

Il discorso è, in parte, inverso per gli altri due. Roger Federer è praticamente fermo da due anni per le tre operazioni subite alle gambe e nelle poche apparizioni stagionali non ha mai convinto del tutto. Rafael Nadal, invece, è tornato da poco in campo nell’esibizione ad Abu Dhabi, ma i dubbi sulle condizioni del suo piede permangono.

Alex Corretja, ex finalista del Roland Garros, ha voluto analizzare la situazione dal punto di vista di Rafa.

Rafa non è uno stupido, è perfettamente consapevole che Novak è ancora in gran forma e che è il più giovane tra loro tre. In più, ha le qualità per trionfare su ogni superficie. Non c’è dubbio che Nole sia il favorito per chiudere la carriera con più slam.

Dato che è umile e razionale, Nadal ha la consapevolezza che altri giocatori possano migliorare i suoi record. Lo accetta senza alcun problema. Questo è ciò che rende i Big Three dei grandi: loro danno sempre il massimo e spingono gli altri a migliorarsi.

Rafa ha 35 anni e sa perfettamente che la sua carriera sta volgendo al termine. Non può perdere tempo ed energia a pensare agli altri”.

Se vuoi restare sempre aggiornato su tutto ciò che gravita intorno al mondo del tennis, seguici sulla nostra pagina Facebook e sul nostro profilo Instagram, registrati al nostro canale Telegram o iscriviti a Manic Monday, la newsletter settimanale di Tennis Fever. È tutto gratis e… ne vale la pena!

Share.

Leave A Reply