Chung, dalla semifinale slam al numero 495: il calvario non ha fine

0

Hyeon Chung è stato una delle più belle sorprese degli Australian Open 2018, con la semifinale raggiunta dopo aver sconfitto Alexander Zverev e Novak Djokovic. Da quel momento, però, il suo calvario non ha avuto fine ed è sceso fino alla posizione numero 495.

Gli infortuni dietro la caduta

Hyeon Chung stava per diventare una delle stelle più lucenti del panorama Atp. Siamo a gennaio 2018, il Covid non è ancora apparso prepotentemente nelle nostre vite e si giocano gli Australian Open. Il giovane, allora ventitreenne, raggiunge a sorpresa la semifinale grazie alle vittorie clamorose su Alexander Zverev e Novak Djokovic. Diventa, inoltre, il numero 1 del mondo tra gli asiatici, superando Kei Nishikori e assicurandosi la posizione numero 19 del mondo.

Da quel momento in poi, però, le cose non sono andate bene per niente, con il ragazzo che è sceso fino alla posizione numero 495 e che non gioca una partita ufficiale da settembre 2020. Il motivo? I continui infortuni e i problemi alla schiena che lo stanno distruggendo.

Sulla questione è intervenuto il padre, vicepresidente della federazione sudcoreana, che ha raccontato le condizioni fisiche del figlio.

Tutto quello che fa è stretching e fisioterapia. Hyeon è un perfezionista. Penso che tornerà quando il suo corpo si riprenderà perfettamente”.

Se vuoi restare sempre aggiornato su tutto ciò che gravita intorno al mondo del tennis, seguici sulla nostra pagina Facebook e sul nostro profilo Instagram, registrati al nostro canale Telegram o iscriviti a Manic Monday, la newsletter settimanale di Tennis Fever. È tutto gratis e… ne vale la pena!

Share.

Leave A Reply