Daniil Medvedev merita più rispetto

2

Al netto dell’epica vittoria di Rafael Nadal, su cui è stato scritto (e abbiamo scritto) tutto il meglio, uno dei motivi per cui la finale degli Australian Open 2022 verrà ricordata è sicuramente legato all’atteggiamento davvero poco rispettoso del pubblico di Melbourne Park nei confronti di Daniil Medvedev.

Un comportamento davvero difficile da accettare. Partiamo però da una premessa. Il russo non è sicuramente uno di quei giocatori che cercano per forza l’appoggio del pubblico. Non è uno dei giocatori più simpatici e i suoi scontri con il pubblico – non solo quello australiano – sono noti in ogni dove. Però è un giocatore ed uomo vero, tutto d’un pezzo. A volte discutibile, ma sicuramente sincero.

Fatta questa premessa, risulta davvero complicato capire come possano gli spettatori che assistono ad una finale Slam prendere così di mira un tennista che sta dando tutto sul campo, offrendo, insieme al suo amato avversario, uno spettacolo sportivamente incredibile. Forse dimenticano che Medvedev è uno dei tennisti più forti del mondo e che se la battaglia è epica lo si deve ad entrambi i giocatori, non solo ad uno.

I fischi prima di ogni servizio, le urla sguaiate ad ogni suo errore. E’ vero che Nadal stava per portare a casa un record pazzesco e che l’eccitazione era al massimo, però così non è accettabile. Chi si comporta così sicuramente non ha mai giocato a tennis e probabilmente non sa neppure cosa sia il tennis.

Il tennista, a differenza del calciatore o del rugbista, per esempio, è in campo da solo. Non ha compagni di squadra, non può parlare con il suo staff, non ha il conforto di nessuno. Già solo per questo merita rispetto. In più, se parliamo del numero due del mondo, che sta combattendo da più di cinque ore con una leggenda dello sport e che, oltre tutto, sta patendo le pene dell’inferno dal punto di vista fisico per portare a termine il match, allora il rispetto è davvero obbligatorio.

E invece il pubblico australiano – tanto lodato dagli organizzatori alla fine del match – si conferma ancora una volta di basso livello. L’avevamo visto anche nel match tra il nostro Berrettini e Gael Monfils. Medvedev, a fine partita, non ha ringraziato gli spettatori. Ed è stato fin troppo elegante.

Se vuoi restare sempre aggiornato su tutto ciò che gravita intorno al mondo del tennis, seguici sulla nostra pagina Facebook e sul nostro profilo Instagram, registrati al nostro canale Telegram o iscriviti a Manic Monday, la newsletter settimanale di Tennis Fever. È tutto gratis e… ne vale la pena!
Share.

2 commenti

  1. Posto che il pubblico è stato a dir poco scorretto, chiediamoci perché alcuni giocatori si lamentano platealmente per avere il pubblico contro e la maggior parte non fa una piega. Chiediamoci perché il pubblico si accanisce su alcuni giocatori e su altri no. Medvedev non è uno stinco di santo. Non c’è bisogno di elencare gli episodi di cui è stato negativamente protagonista. Chiediamoci perché Federer e Nadal sono stati sempre molto amati, mentre Djokovic non lo è. Il rispetto si guadagna, non si pretende.

Leave A Reply