Tsitsipas e le amicizie nel circuito: è tutto il contrario di ciò che pensavo

0

Stefanos Tsitsipas ha rivelato quella che per lui è la verità sulle amicizie nel circuito Atp. Il greco, infatti, ha dichiarato di non aver ancora trovato nessun amico in tutti questi anni di professionismo.

Le parole che fanno riflettere

Stefanos Tsitsipas ha vinto il titolo di doppio nell’Atp500 di Acapulco al fianco di Feliciano Lopez. È il primo titolo per il greco dopo la semifinale all’Australian Open, la finale all’Atp500 di Rotterdam e la semifinale nel tabellone di singolare dello stesso torneo messicano.

A fine partita, Stefanos ha voluto parlare di quella che è l’amicizia nel circuito professionistico, a sua detta un vero e proprio tabù.

Io ero un bambino introverso e non ho mai avuto molti amici. Quando ho iniziato a giocare nel tour professionistico, pensavo che avrei aumentato le amicizie, ma mi sono presto accorto che è tutto il contrario di ciò che pensavo.

Molti giocatori rimangono in disparte, per le loro strade. Mi sento come di capire che i giocatori non vogliano diventare amici fra loro perché pensano che possano dare un vantaggio agli altri per batterli. Tipo una sorta di furto dei propri segreti. Credo che siano semplicemente troppo seri su tutta la questione. Gli amici potrebbero farti sentire molto meno solo durante tutti i nostri viaggi in giro per il mondo. Sarebbero fondamentali per la nostra tenuta mentale e la nostra felicità”.

Se vuoi restare sempre aggiornato su tutto ciò che gravita intorno al mondo del tennis, seguici sulla nostra pagina Facebook e sul nostro profilo Instagram, registrati al nostro canale Telegram o iscriviti a Manic Monday, la newsletter settimanale di Tennis Fever. È tutto gratis e… ne vale la pena!

Share.

Leave A Reply