Ex numero 1 del mondo: senza Djokovic il tennis perde molto

0

Chris Evert, ex numero 1 del mondo, è intervenuta sull’esclusione di Novak Djokovic ai master1000 di Indian Wells e Miami. Il serbo, in attesa della stagione sulla terra rossa, non è potuto partite per l’America perché non è vaccinato.

Le ripercussioni delle proprie scelte

Novak Djokovic ha giocato solamente un paio di partite a Dubai dall’inizio della stagione. Il serbo, infatti, dopo l’affaire in Australia, non ha potuto partecipare ai primi due master1000 dell’anno ad Indian Wells e Miami, nonostante fosse stato inserito tra i partecipanti da parte degli organizzatori. Il motivo dell’assenza è semplice: negli Stati Uniti possono entrare solamente persone vaccinate.

Sulla questione è intervenuta Chris Evert, affermando che, senza Djokovic, il tennis perde molto.

Ogni volta che Novak partecipa ad un torneo è il tennis a vincere. È tutto molto più eccitante e interessante. Inoltre, il fatto che sia uno dei pochi giocatori che può impensierire Rafael Nadal sulla terra rossa, mi fa apprezzare la notizia che potrà giocare il Roland Garros.

Sono sempre stata una fan dei Big Three e della loro rivalità. Sono curiosa di vedere cosa succederà in futuro. Ho un enorme rispetto per chi ha delle convinzioni e che crede in loro fino alla fine. Sono una grande sostenitrice del vaccino perché sta aiutando a salvare vite e a combattere il virus.

Ho dei sentimenti opposti. Ammiro e rispetto Novak perché fa quello che dice. È molto onesto e sincero riguardo quello che dice. Dall’altro lato, però, sono una grande sostenitrice del vaccino. Quello che sto provando a dire è che non voglio giudicare Djokovic in nessuna maniera”.

Se vuoi restare sempre aggiornato su tutto ciò che gravita intorno al mondo del tennis, seguici sulla nostra pagina Facebook e sul nostro profilo Instagram, registrati al nostro canale Telegram o iscriviti a Manic Monday, la newsletter settimanale di Tennis Fever. È tutto gratis e… ne vale la pena!
Share.

Leave A Reply