Nadal, cos’è una frattura da stress e quando tornerà

0

Rafael Nadal aveva stupito tutti con un inizio 2022 da sogno, condito da venti vittorie di fila e tre titoli in bacheca (Atp250 Melbourne, Australian Open, Atp500 Acapulco). Lo spagnolo, però, in finale a Indian Wells ha accusato fortissimi dolori al petto, che l’hanno portato a scoprire di avere una frattura da stress alle costole. Ecco di cosa si tratta e quando tornerà in campo.

La frattura da stress di Rafa, cos’è e quando torna

Rafael Nadal non ha potuto conquistare il quarto titolo in stagione per evidenti problemi fisici durante la finale di Indian Wells con Taylor Fritz. Lo spagnolo, tornato in patria, è stato subito visitato dal proprio medico, che ha comunicato la notizia: frattura da stress alla terza costola.

Le fratture da stress sono delle minuscole crepe all’interno dell’osso e sono dovute a sforzi prolungati nell’attività fisica (come salti, corse e colpi). Possono, inoltre, essere sviluppati da condizioni di osteoporosi (ma non si tratta del caso di Rafa).

Ci sono diversi atleti ad aver accusato problemi simili in passato, come per esempio il giocatore di baseball Aaron Judge, tornato in campo appena due mesi dopo l’infortunio.

Il periodo di convalescenza, infatti, varia da un minimo di due mesi fino a un massimo di sei (la media è, in ogni caso, tre mesi per una perfetta guarigione). Rafa, con tutta probabilità, salterà gli impegni al prossimo master1000 di Montecarlo e all’Atp500 di Barcellona. Possiamo definire a rischio anche la sua partecipazione al master1000 di Madrid di fine aprile/inizio maggio. La speranza è quella di rivederlo in campo agli Internazionali d’Italia prima del Roland Garros.

Se vuoi restare sempre aggiornato su tutto ciò che gravita intorno al mondo del tennis, seguici sulla nostra pagina Facebook e sul nostro profilo Instagram, registrati al nostro canale Telegram o iscriviti a Manic Monday, la newsletter settimanale di Tennis Fever. È tutto gratis e… ne vale la pena!

Share.

Leave A Reply