Alcaraz sa anche vincere “male”, quanti rimpianti per Sinner: ecco la finale del Miami Open

0

Sono Casper Ruud e Carlos Alcaraz i finalisti del Miami Open 2022. Il norvegese e lo spagnolo hanno sconfitto rispettivamente Francisco Cerundolo e Hubert Hurkacz. Comunque vada, il prestigioso Masters 1000 avrà un nuovo campione.

Miami Open, le semifinali

Foto Instagram Miami Open

Non ha dovuto faticare troppo Casper Ruud per guadagnarsi la sua prima finale a Miami. Come previsto, il numero otto al mondo ha lasciato poco spazio all’argentino Francisco Cerundolo, imponendosi in due set: 6-4 6-1 il punteggio al termine dell’incontro. Momenti chiave il decimo gioco del parziale d’apertura (break del 6-4) e il quarto del secondo, quando il norvegese ha piazzato la zampata che indirizzato definitivamente la partita. Exploit notevole dello scandinavo classe ’98, che sta smentendo a suon di risultati le teorie secondo le quali sarebbe un giocatore capace di esprimersi al top soltanto sulla terra rossa. Da lunedì sarà numero sette al mondo

Qualche difficoltà in più (ma anche questo era ampiamente previsto) ce l’ha avuta Carlos Alcaraz per superare il campione in carica Hubert Hurkacz. Il baby fenomeno spagnolo l’ha spuntata in due tiebreak (7-6(5) 7-6(2)), dopo una partita che non ha visto concretizzarsi nessuna delle pochissima chance di break. Anche per l’iberico si tratta del primo acceso nell’ultimo atto di un Masters 1000, e tale risultato gli consentirà di salire almeno fino alla dodicesima posizione della classifica mondiale (attualmente è nr.16). Nel caso di trionfo, il giovanissimo giocatore si porterà all’undicesimo posto del ranking.

Miami Open, la finale

E così, Casper Ruud e Carlos Alcaraz si affronteranno domani sera (ore 19 circa) nella finale del Miami Open. Come abbiamo anticipato, per entrambi sarà la prima volta nell’ultimo atto di un torneo di tale portata. Il norvegese se l’è guadagnato battendo Henri Laaksonen, Aleksandr Bublik, Cameron Norrie, Alexander Zverev e, appunto, Francisco Cerundolo. Mentre lo spagnolo ha estromesso Marton Fucsovics, Marin Cilic, Stefanos Tsitsipas, Miomir Kecmanovic e, infine, Hubert Hurkacz.

Tra i due c’è solo un precedente, che risale al 9 aprile dello scorso anno quando il murciano si è imposto per 6-2 6-4 nei quarti di finale del torneo di Marbella. Per quel che riguarda le quote, i bookmakers vedono avanti Alcaraz. Il suo successo, infatti, è dato tra l’1.33 e l’1.37. Il colpaccio di Ruud, invece, è dato tra il 3.10 e 3.20. Staremo a vedere come andrà a finire.

Crescono i rimpianti per Sinner

Alla luce di questi risultati, crescono i rimpianti per Jannik Sinner, costretto al ritiro nel corso del suo quarto di finale contro Francisco Cerundolo. Se l’altoatesino fosse riuscito a battere l’argentino (cosa probabile) e a sconfiggere Ruud in semifinale (cosa tutt’altro che scontata) oggi saremmo alla vigilia della prima finale tra i due più importanti prospetti del tennis mondiale. Anche se ormai è difficile considerarli solo dei prospetti.

>>> Dove vedere il Miami Open in tv e streaming 

Se vuoi restare sempre aggiornato su tutto ciò che gravita intorno al mondo del tennis, seguici sulla nostra pagina Facebook e sul nostro profilo Instagram, registrati al nostro canale Telegram o iscriviti a Manic Monday, la newsletter settimanale di Tennis Fever. È tutto gratis e… ne vale la pena!

Share.

Leave A Reply