Alcaraz, Felix, Sinner e gli altri: ecco il ranking Atp dei “duemila”

0

Come sarebbe la classifica Atp se calcolassimo solo i tennisti nati dal 2000 in poi? Abbiamo provato a capirlo, andando a spulciare il ranking Atp e siamo giunti alla conclusione che alcuni dei ragazzi di cui sentiamo ormai parlare da qualche anno, hanno davvero ancora un futuro tutto da scrivere davanti a sé.

Partiamo dai primi. Carlos Alcaraz, fresco vincitore del torneo Atp 500 di Barcellona (il secondo di categoria, il quarto in assoluto), si è preso la testa di questa speciale classifica, entrando in top-10 alla posizione numero 9 in quella assoluta. Classe 2003, diciannove anni ancora da compiere, è chiaro ormai a tutti che siamo al cospetto di un fenomeno assoluto, che farà parlare molto di sé per i prossimi decenni.

Dietro di lui, sia nel ranking ufficiale sia in quello dei “duemila”, c’è Felix Auger-Aliassime. Il canadese nato nel 2000 è ormai un frequentatore abituale dell’alta classifica e sembra più grande dell’età che ha. A differenza di Carlitos, però, a Felix sembra mancare il killer instinct, almeno per il momento: solo un torneo vinto in carriera, dopo otto finali perse consecutivamente.

Completa il podio dei migliori “duemila” del mondo il nostro Jannik Sinner. Attuale numero 12 del mondo, classe 2001, a livello mentale non è inferiore a nessuno, come dimostrano i cinque tornei vinti finora in carriera. Forse meno maturo a livello tecnico rispetto ad Alcaraz e allo stesso Auger, ha ancora ampi margini di miglioramento, cosa che fa ben sperare per il suo futuro. In questo 2022 sta pagando una serie di fastidi a livello fisico che ne stanno frenando le prestazioni.

Continuando a scorrere questa speciale classifica, troviamo in quarta posizione il primo americano, Sebastian Korda, attuale numero 37 del mondo. Il figlio di Petr, classe 2000, sta ancora aspettando la definitiva consacrazione, ma le potenzialità, come ha dimostrato la vittoria contro Alcaraz a Montecarlo, ci sono tutte. Quinto è il suo connazionale e coetaneo Jenson Brooksby, numero 43 del mondo in questo momento.

Continuando a scorrere il ranking Atp, troviamo in posizione numero 58 il ventunenne argentino Sebastian Baez (6) e poco dietro di lui il nostro Lorenzo Musetti, classe 2002, numero 61 del mondo e numero 7 della speciale classifica del “duemila”. Numero 8 (e numero 70 del mondo) è un altro 2003 dal futuro radioso, Holger Rune, mentre il numero 9 è il francese Hugo Gaston (ventun’anni e numero 72 del mondo) e numero 10 è Brandon Nakashima (classe 2001 e numero 76 del mondo).

A seguire il ceco Jiri Lehecka, l’argentino Juan Manuel Cerundolo, il taiwanese Tseng Chun-hsin, il britannico Jack Draper, il ceco Thomas Machac. Sedicesimo è Flavio Cobolli (numero 146 del mondo, classe 2002) e ventesimo è Luca Nardi, numero 200 del mondo e non ancora diciannovenne.


>>> Leggi anche: Le migliori palline da tennis, per ogni livello di gioco


Se vuoi restare sempre aggiornato su tutto ciò che gravita intorno al mondo del tennis, seguici sulla nostra pagina Facebook e sul nostro profilo Instagram, registrati al nostro canale Telegram o iscriviti a Manic Monday, la newsletter settimanale di Tennis Fever. È tutto gratis e… ne vale la pena!


Share.

Leave A Reply