Il metodo Vagnozzi, la “stesa” di Madrid e la terra di Roma: parla Jannik Sinner

0

Jannik Sinner esordirà stasera agli Internazionali d’Italia nell’ultimo match sul campo centrale (inizio non prima delle 20.30). L’altoatesino, in conferenza stampa, ha voluto parlare del nuovo rapporto con Simone Vagnozzi e delle sensazioni dopo il masters1000 di Madrid.

Parla Jannik

Jannik Sinner è atteso da un esordio che può essere insidioso contro lo spagnolo Pedro Martinez (match sul campo centrale non prima delle 20.30). L’azzurro, dopo la grande delusione al masters1000 di Madrid, è pronto a rifarsi sulla terra del Foro Italico.

Ho un obiettivo in testa, servono tanti sacrifici, bisogna essere pazienti e passare attraverso momenti difficili. Poi quando sei tra i primi 10 o 15 ogni dettaglio può fare la differenza. Mi dispiace che Matteo e Lorenzo non possano giocare qui. Certo che c’è pressione, ma la devi gestire, fa parte del gioco. Ognuno ha la sua strada, l’importante è concentrarsi su se stessi.

Vagnozzi ha un metodo diverso rispetto a Riccardo Piatti, penso che stiamo lavorando bene. So fare più cose se mi dovesse servire in campo, l’importante è non perdere quel che sono, ovvero un giocatore che entra in campo e spinge. Ma il tennis non è solo questo, è anche variare, capire i momenti della partita. Stiamo lavorando sul trasformare il gioco, possiamo migliorare tanto dalla parte del rovescio. Siamo sulla buona strada.

A Madrid non mi era mai successa una stesa così. Sarei andato subito dopo in campo ad allenarmi, ma la partita è finita tardi. A mezzanotte eravamo con Simone a guardare i video del match. C’erano tante cose che avrei dovuto fare e dovevo provare a fare, anche se poi magari perdo lo stesso. Proviamo a dimenticare quello che è successo e ad andare bene qui.

La terra di Roma mi piace di più, a Madrid si scivola molto, anche perché siamo in altura. Qui mi sento sempre un po’ meglio. Ho sempre giocato bene qui e al Roland Garros. Il Centrale è un po’ diverso rispetto al Pietrangeli, più veloce. Con tanta gente, poi, l’atmosfera sarà ancora più bella”.

Se vuoi restare sempre aggiornato su tutto ciò che gravita intorno al mondo del tennis, seguici sulla nostra pagina Facebook e sul nostro profilo Instagram, registrati al nostro canale Telegram o iscriviti a Manic Monday, la newsletter settimanale di Tennis Fever. È tutto gratis e… ne vale la pena!


Share.

Leave A Reply