Ranking Atp: Sinner sale, Berrettini scende. Djokovic vola

0

Qualche scossone nelle parti alte della classifica gli Internazionali d’Italia l’hanno provocato. Niente di clamoroso, però registriamo alcuni movimenti interessanti. Intanto la notizia più importante: Novak Djokovic sarà ancora numero uno del mondo: grazie al trionfo a Roma, aumenta il margine su Daniil Medvede.

Nonostante non abbia messo piede in campo sulla terra battuta in questo 2022, infatti, il russo rischiava di ritrovarsi in testa alla classifica, se solo il serbo non avesse centrato la qualificazione alla semifinale. Il motivo è molto semplice: il russo deve difendere solo una manciata di punti, su una superficie che ha sempre detestato. Nole, al contrario, qui doveva difendere i punti ottenuti lo scorso anno con la finale.

Da segnalare anche il sorpasso di Stefanos Tsitsipas in quarta posizione su Rafael Nadal, che scala in quinta e che già al Roland Garros dovrà difendersi dall’assalto del giovanissimo connazionale Carlos Alcaraz, che lo tallona in sesta posizione.

Sinner sale, Berrettini scende: il ranking degli italiani

Movimenti non particolarmente eclatanti per quanto riguarda gli italiani, ma neppure irrilevanti. A partire dai nostri principali alfieri, Matteo Berrettini e Jannik Sinner. Il 26enne romano, ancora fermo ai box, paga l’assenza prolungata perdendo altre due posizioni. Ora è numero 10 del mondo, con 3.805 punti. E ne perderà altri, visto che non si presenterà neppure ai nastri di partenza del Roland Garros, dove lo scorso anno centrò gli ottavi di finale.

Piccolo passo in avanti invece per l’altoatesino, che capitalizza i quarti di finale raggiunti per la prima volta in carriera agli Internazionali con il contro sorpasso sull’amico-rivale Hubert Hurkacz. Jannik è ora numero 12, mentre il polacco scala alla numero 13.

Ma Lorenzo Sonego. Nonostante la buona prestazione messa in campo contro Denis Shapovalov, il 27enne torinese paga cara l’eliminazione al primo turno degli Internazionali, dove doveva difendere la semifinale raggiunta lo scorso anno. Sonego si ritrova così in posizione numero 35 ed esce dalla top-30 dopo un anno esatto.

Completano il quadro dei cinque italiani in top-100 Fabio Fognini in posizione numero 52 e Lorenzo Musetti alla 57. Peccato per “Muso”, costretto a saltare Roma per l’infortunio patito a Madrid nel riscaldamento pre-match contro Zverev.

Share.

Leave A Reply