Corsa alle Finals: quasi un italiano su due tra i primi venti Next Gen del mondo

0

Un movimento in piena crescita e pronto ad esplodere. Parliamo del tennis maschile italiano. A dirlo non siamo noi, né qualche ottimistica previsione. Sono i numeri a parlare, quelli della Race to Milan, la classifica che mette in fila i migliori “under 21” dell’anno, che si sfideranno nel capoluogo lombardo per le Next Gen Atp Finals.

>> Il ranking Atp aggiornato in tempo reale

Dando una scorsa alla classifica, troviamo ben quattro italiani tra i primi dieci, che diventano otto tra i primi venti: significa che tra i primi venti giocatori nati dal 2001 in poi nel mondo, otto sono azzurri. Un numero a cui le altre nazioni non si avvicinano neppure.

La classifica è dominata al momento da Carlos Alcaraz (che tra l’altro è terzo nella Race to Turin, la classifica assoluta del 2022, meglio di lui solo Nadal e Tsitsipas), seguito dal nostro Jannik Sinner e da Holger Rune. Quarto è Lorenzo Musetti. In top-10 anche Luca Nardi (9) e Flavio Cobolli (10).

Scorrendo la classifica, troviamo Francesco Passaro in dodicesima posizione, Luciano Darderi in quattordicesima, Giulio Zeppieri in diciassettesima e Matteo Gigante in ventesima. Un quadro che lascia ben sperare in vista dell’appuntamento di novembre e, in generale, per il futuro del tennis azzurro.


Se vuoi restare sempre aggiornato su tutto ciò che gravita intorno al mondo del tennis, seguici sulla nostra pagina Facebook e sul nostro profilo Instagram, registrati al nostro canale Telegram o iscriviti a Manic Monday, la newsletter settimanale di Tennis Fever. È tutto gratis e… ne vale la pena!

Share.

Leave A Reply