Wimbledon, Djokovic demolisce anche Kecmanovic. Così è ingiocabile

0

Altra passeggiata di salute per Novak Djokovic sul prato verde di Wimbledon. Dopo essersi sbarazzato in fretta e furia di Thanasi Kokkinakis, Il serbo ha letteralmente demolito anche Miomir Kecmanovic, suo connazionale numero trenta al mondo. Prestazione da urlo sotto ogni aspetto, a conferma del fatto che le difficoltà trovate all’esordio contro Soonwoo Kwon sono ormai soltanto un lontano ricordo.

Djokovic batte Kecmanovic 6-0; 6-3; 6-4

Ha impiegato meno di due ore (1h e 43 minuti) Djokovic per aggiudicarsi il derby di Belgrado al terzo turno di Wimbledon 2022: 6-0 6-3 6-4 il punteggio al termine dell’incontro. L’ex leader del ranking ha dominato in lungo e in largo, lasciando solo le briciole ad un avversario di tutto rispetto. Ecco come è andata in sintesi.

La partita

Il primo set è stato senza storia, con Nole che ha messo a segno tre break (secondo, quarto e sesto game) rifilando addirittura un bagel a Kecmanovic. Al rientro in campo, la situazione è cambiata veramente di poco. Djokovic, dopo tre tentativi senza successo tra secondo e sesto gioco, ha strappato il servizio all’avversario nell’ottavo game, chiudendo poi sul 6-3. Infine, nel terzo atto ha chiuso definitivamente la pratica con un altri due break nel terzo e nel settimo gioco contro quello subito nell’ottavo.

Si tratta dell’ottantaduesimo successo a Wimbledon per Djokovic, quello che lo proietta in maniera prepotente verso la conquista del suo ventunesimo sigillo a livello Slam. Già, perché Nole così è ingiocabile: è tornato a fare davvero paura. Agli ottavi affronterà l’olandese Tim Van Rijthoven, giustiziere di Federico Delbonis, Reilly Opelka e Nikoloz Basilashvili.

Le statistiche del match

>>> Dove vedere Wimbledon 2022 in tv e streaming

Se vuoi restare sempre aggiornato su tutto ciò che gravita intorno al mondo del tennis, seguici sulla nostra pagina Facebook e sul nostro profilo Instagram, registrati al nostro canale Telegram o iscriviti a Manic Monday, la newsletter settimanale di Tennis Fever. È tutto gratis e… ne vale la pena!

Share.

Leave A Reply