Sinner, Berrettini e Musetti: il tridente azzurro, lo swing sul cemento americano e gli US Open
S

Archiviata la partentesi della terra rossa europea, il tridente azzurro composto da Jannik Sinner, Matteo Berrettini e Lorenzo Musetti ripartirà dal cemento americano. Precisamente la prossima settimana, quando per loro si aprirà un intenso swing che li porterà dritti agli US Open.

I prossimi impegni di Sinner, Berrettini e Musetti: da Montreal a New York

Cincinnati Western & Southern Open
Foto Twitter Western & Southern Open

Sinner, Berrettini e Musetti torneranno a giocare la prossima settimana, sul cemento di Montreal, in Canada, dove andrà in scena il National Bank Open, torneo della categoria 1000 noto anche come Roger Cup. In ballo ci sono punti importantissimi, soprattutto guardando alle Atp Finals di Torino. Lo sanno bene Jannik e Matteo che hanno voluto prepararsi al meglio dopo un inizio di 2022 sulle montagne russe, vissuto tra momenti di gloria ed immensa sfortuna.

Sinner, reduce dal bel successo ad Umago, tra qualche giorno vedrà scadere i 500 punti guadagnati lo scorso anno a Washington, visto che ha deciso di non difendere il titolo. L’altoatesino, però, potrà immediatamente rifarsi proprio a Montreal, dove nel 2021 rimediò una deludente sconfitta all’esordio contro James Duckworth. Discorso simile per Berrettini, scivolato al quattordicesimo posto del ranking per le vicende legate a Wimbledon. Matteo giungerà in Canada con grandi prospettive di crescita (o meglio di rimonta) in ottica classifica e Race to Turin, dal momento che nel 2021 addirittura non partecipò alla prestigiosa kermesse in questione. Sarà un’occasione ghiotta per entrambi. Musetti non ci sarà.

Dopo il Masters 1000 di Montreal ne seguirà subito un altro, quello di Cincinnati (Western & Southern Open), negli Stati Uniti. Ed anche in tal caso vi sono immensi margini per le punte di diamante del movimento nostrano. Nel 2021, Sinner e Berrettini vennero eliminati al secondo turno, rispettivamente da John Isner e Felix Auger-Aliassime. Musetti, invece, si arrese all’esordio al bombardiere Kevin Anderson. Insomma, pochi punti da difendere e tanti da guadagnare.

Successivamente, sarà il momento di Winston-Salem, evento appartenente alla categoria 250.  Dei tre, soltanto Musetti figura nell’entry list del torneo in North Carolina (Sinner e Berrettini non hanno punti da difendere). Qui il carrarino nel 2021 si arrese in tre set a Federico Coria al debutto: quindi ha ancora un’altra chance per accumulare punti preziosi.

A questa tripletta che porterà dritto agli US Open, Sinner, Berrettini e Musetti ci arrivano con uno slancio non indifferente. A nostro parere, i primi due rientrano nella ristretta lista dei principali candidati al titolo sia in Canada che a Cincinnati. Adesso, però, voliamo a New York.

Gli US Open

US Open, grande svolta dalla prossima edizione
Foto Atp Tour

E veniamo, dunque, all’appuntamento più importante: gli US Open, quarto ed ultimo Major stagionale. A Flushing Meadows, se vogliono ottenere un bottino positivo, Sinner e Berrettini dovranno fare meglio degli ottavi e dei quarti che rispettivamente riuscirono a raggiungere nel 2021. Diversa la situazione di Musetti, al quale basterà spingersi al terzo turno per trarne profitto a livello di punti.

Le buone prospettive di certo non mancano, in modo particolare per il giovane nativo di San Candido e per il ventiseienne romano, apparsi sempre più pronti a mettere in bacheca un trofeo del Grande Slam. “Muso”, a sua volta, è chiamato a dare seguito allo splendido exploit di Amburgo. Se riuscisse a farlo su una superficie che finora raramente gli ha dato grandi soddisfazioni, darebbe la svolta definitiva alla sua scalata verso l’olimpo del tennis.

Le prossime saranno settimane intense per l’Italtennis, si spera di emozioni. Staremo a vedere come andarà a finire…

Se vuoi restare sempre aggiornato su tutto ciò che gravita intorno al mondo del tennis, seguici sulla nostra pagina Facebook e sul nostro profilo Instagram, registrati al nostro canale Telegram o iscriviti a Manic Monday, la newsletter settimanale di Tennis Fever. È tutto gratis e… ne vale la pena!

Articoli correlati

spot_img