Kyrgios a Washington: “Ho una mentalità diversa”. Ma continua lo show

0

“Sto giocando per me stesso ed ho una mentalità diversa rispetto agli anni scorsi. Un paio di anni fa, dopo un grande risultato nei tornei dello Slam, avrei rallentato e faticato a trovare la motivazione, sicuramente ero più egoista. Ora è diverso, sono stato in vacanze alle Bahamas ma mi allenavo comunque. Ho grande motivazione. Se Wimbledon mi avesse dato dei punti sarei tra i primi 15 al mondo, credo di valere in questo momento i primi 10 o forse 5 al mondo”. Queste le parole di Nick Kyrgios a margine dell’esordio vincente sul cemento di Washington contro Marcos Giron.

L’australiano, reduce dal bell’exploit sull’erba dell’All England Tennis Club di Londra, dove ha raggiunto la finale, giura di aver adottato un approccio mentale tutto nuovo. E, onestamente, stando agli ultimi risultati, gli crediamo pure. Un po’ meno se consideriamo i suoi soliti siparietti in campo. L’ultimo è avvenuto proprio nei minuti conclusivi del match contro il numero 53 al mondo al Citi Open.

Kyrgios e il siparietto sul match point che sta diventando un classico

L’episodio in questione, precisamente, si è verificato sul match point. Come potete vedere nelle seguenti immagini, Nick si è avvicinato al pubblico in visibilio, fermandosi a parlare diversi secondi con una signora. L’argomento della conversazione? Dove indirizzare la battuta…

 


In seguito, il nativo di Canberra ha sconfitto anche Tommy Paul, sempre in due set. Si può dire tranquillamente che sta confermando le sue parole con i risultati. È innegabile, infatti, che il 2022 rappresenti l’anno della rinascita per lui. Lo dicono i numeri: 3 semifinali (consecutive) e 1 finale in 8 tornei disputati. Il caro Kyrgios, però, evidentemente non ne vuol proprio sapere di mettere da parte la sua indole da showman.

Se vuoi restare sempre aggiornato su tutto ciò che gravita intorno al mondo del tennis, seguici sulla nostra pagina Facebook e sul nostro profilo Instagram, registrati al nostro canale Telegram o iscriviti a Manic Monday, la newsletter settimanale di Tennis Fever. È tutto gratis e… ne vale la pena!

Share.

Leave A Reply