US Open: Sinner lotta, vince e raggiunge i quarti. Nuovo record per l’azzurro

0

È ancora vittoria per Jannik Sinner allo US Open 2022. L’azzurro ha sconfitto Ilya Ivashka, bielorusso numero 73 al mondo, guadagnandosi i quarti di finale del torneo. Come era accaduto all’esordio contro Daniel Altmaier, alla punta di diamante del tennis nostrano sono stati necessari cinque set per riuscire a spuntarla su un avversario che si è confermato estremamente ostico sul cemento americano. Brividi nell’atto decisivo, quando l’altoatesino è andato sotto per 1-3 prima di risalire velocemente la china.

Grazie a tale successo, Sinner si è portato all’undicesimo posto del Ranking Atp Live, superando Taylor Fritz oltre che Felix Auger-Aliassime. Ma c’è di più… Già, perché Jannik è diventato il più giovane giocatore a raggiungere i quarti di finale di tutti e quattro gli Slam da Novak Djokovic nel 2007-2008. È il secondo italiano a riuscirci, dopo Matteo Berrettini, ma con cinque anni d’anticipo. Il suo prossimo avversario sarà il baby fenomeno spagnolo Carlos Alcaraz.

Sinner batte Ivashka 6-1; 5-7; 6-2; 4-6; 6-3

Jannik Sinner in azione allo US Open 2022

Foto Ansa

Ha impiegato quasi quattro ore (3h e 48 minuti) Sinner per abbattere il muro bielorusso agli ottavi dello US Open 2022: 6-1; 5-7; 6-2; 4-6; 6-3 il risultato al termine dell’incontro giocato in stadio con tetto. Prestazione da alti e bassi per l’azzurro, che ha dovuto faticare non poco per trovare la via del successo. Complice, ovviamente, un Ivashka parecchio ispirato come si prevedeva alla viglia della sfida. Ecco come è andata in sintesi.

La partita

L’inizio del match è stato praticamente un monologo di Sinner. Nonostante i due doppi falli commessi nel game d’apertura, infatti, l’azzurro si è portato sull’1-0 tenendo il servizio a 30 e poi ha centrato il break che gli è valso il 2-0. Dopodiché Ivashka ha accennato a una timida reazione, riprendendosi immediatamente il break di ritardo. Ma in seguito Jannik è salito in cattedra e di break ne ha realizzati altri due: 6-1 il netto punteggio che ha chiuso la prima frazione.

Al rientro in campo, Sinner ha strappato ancora la battuta al bielorusso nel game d’apertura. Ed anche stavolta non è riuscito a confermare il break. Stesso discorso tra terzo e ottavo game, con l’azzurro passato in vantaggio sul 3-1 e poi raggiunto da Ivashka sul 4-4. Quest’ultimo, alla fine, ha piazzato la zampata decisiva nel dodicesimo gioco, concretizzando il terzo set point ottenuto in risposta.

Tutto da rifare per il nativo l’altoatesino, che però non si è perso d’animo: senza cadere in contraccolpi psicologici, Sinner ha messo nuovamente la testa avanti facendo suo il terzo parziale con un perentorio 6-2. Decisivi i break “trovati” nel terzo e nel settimo game.

La partita sembrava ormai in discesa per Jannik, tuttavia nel quarto set c’è stato un altro ritorno di Ivashka. Il nativo di Minsk ha centrato il break nel quarto game, ma poi si è fatto riagguantare in quello successivo. Molto combattuti anche sesto e settimo gioco, con cinque palle break totali, due per Ivashka e tre per Sinner. Il momento cruciale, alla fine, si è rivelato il decimo game, quando l’attuale numero 73 al mondo ha sfruttato l’unica chance a disposizione sul servizio dell’azzurro per pareggiare i conti con un 6-4.

Il brivido e la reazione del grande campione

Con entrambi i protagonisti abbastanza sfiancati dalla lunga battaglia, le fasi iniziali dell’atto decisivo sono state letteralmente da brividi. Sinner, dopo aver piazzato il break in apertura, per l’ennesima volta non è riuscito a conservare il vantaggio. E Anzi, in men che non si dica, si è trovato addirittura sotto 1-3. Al che è però arrivata la reazione del grande campione: da vero top player quale è, Jannik ha inanellato un filotto di cinque game consecutivi, archiviando la pratica con un 6-3.

>>> Dove vedere lo US Open 2022 in diretta TV e streaming

Se vuoi restare sempre aggiornato su tutto ciò che gravita intorno al mondo del tennis, seguici sulla nostra pagina Facebook e sul nostro profilo Instagram, registrati al nostro canale Telegram o iscriviti a Manic Monday, la newsletter settimanale di Tennis Fever. È tutto gratis e… ne vale la pena!
Share.

Leave A Reply