Coppa Davis, la prima è un trionfo: le parole dei protagonisti e le migliori immagini

0

Grazie alle vittorie di Lorenzo Musetti e Matteo Berrettini in singolare e a quella di Fabio Fognini e Simone Bolelli in doppio, l’Italia ha battuto 3-0 la Croazia nella sfida di esordio in Coppa Davis 2022. Un risultato netto e inaspettato, per certi versi, soprattutto considerato che nel confronto di coppia i nostri giocatori partivano con gli sfavori del pronostico. Abbiamo raccolto per voi una serie di analisi e reazioni riguardanti questo bel successo.

Coppa Davis, è festa Italtennis: le parole dei protagonisti

fognini davis

Foto Roberto Dell’Olivo

Innanzitutto vi proponiamo le dichiarazioni post-gara di capitan Pippo Volandri e dei cinque azzurri protagonisti in campo. Di seguito le parole rilasciate a microfoni Sky e in conferenza stampa.

Volandri

“Sono molto contento e soddisfatto di come i ragazzi hanno giocato. Musetti, probabilmente, ha espresso il tennis migliore. Mentre Berrettini ha trovato il filo del discorso nel corso del match. Bravissimi anche Fabio (Fognini, ndr) e Simone (Bolelli, ndr) a spuntarla contro una coppia veramente forte”.

Musetti

“Inizialmente lui (Gojo, ndr) mi ha messo un po’ di pressione con due ace e due servizi vincenti nel primo game. Poi, però, sono riuscito a disinnescare il suo servizio e a essere molto efficace con i colpi di inizio gioco, oltre che col servizio che è un colpo su cui sto lavorando molto. Sono davvero contento di aver saputo gestire con calma i momenti importanti della partita. La chiave probabilmente è stata la mia partenza molto aggressiva nel secondo set, quando ho ottenuto un break immediato. Sono fiero di aver giocato un match molto solido, in cui sono riuscito a non avere cali di tensione come invece spesso mi è successo in passato. E questa è un’altra cosa cui sto lavorando molto”.

Sulla carica della Davis

“La Davis mi dà quel qualcosa in più. Poter condividere la mia vittoria con i miei compagni ed i tifosi è veramente emozionante. Nel tennis poche competizioni si vivono in questo modo, sei nello spogliatoio con una squadra”.

Sul suo momento

“Quello che sto vivendo non è certo un sogno, ma il frutto di un durissimo lavoro che sta finalmente dando i suoi frutti. il sogno, semmai, era quello che avevo da bambino quando immaginavo di indossare la maglia azzurra. Adesso tutto questo è realtà. Una realtà su cui bisognerà lavorare ancor più duramente per raggiungere obiettivi più a lungo termine”.

Berrettini

“È stato un incontro complicato da gestire. Nonostante sia un giocatore che gareggia nel Tour da diversi anni, non avevo mai giocato in Davis in Italia, quindi dovevo anche un pochino ambientarmi a tutta la situazione. Le condizioni sono molto diverse da New York, quindi ci voleva un po’ di tempo per ambientarmi. Ma comunque ho avuto le mie chance per il primo set. Ho continuato ad avere fiducia nel mio gioco, come mi diceva il capitano, e sentivo di giocare meglio di lui. Alcune volte non basta, infatti il primo set è andato male. Però, la partita per fortuna si gioca su tre set e credo di aver meritato la vittoria.

Sulle ambizioni azzurre

“Girone? Sappiamo di essere favoriti, abbiamo una squadra molto forte, tuttavia, ogni partita va sudata. Non credo che il passa sia già fatto, anzi bisogna continuare a lavorare a testa bassa. Vittoria finale? Credo che non dobbiamo nasconderci. Secondo me siamo una squadra molto forte e completa. Per certi versi giovane, per altri esperta: dobbiamo trovare il mix perfetto. C’è fiducia, puntiamo alla qualificazione e poi ad andare fino in fondo”.

Fognini

“È stato un bel match. Anche se eravamo sotto 6-3 3-2, sapevamo di potercela fare e di essere molto vicini a loro. Il controbreak ci ha rimesso in partita e poi il finale è stato un po’ rocambolesco. Sono contento perché, come detto prima, con questo format tutti i punti contano e questo 3-0 può valere molto”.

Bolelli

“All’inizio facevo un po’ di fatica a trovare la risposta, me la cambiavano tanto. Poi penso di aver giocato tutto il terzo set abbastanza bene. È stata una partita complicatissima, ma lo sapevamo fin dall’inizio visto che loro sono una delle migliori coppie al mondo. Ci tenevamo a portare questo punto all’Italia perché un 3-0 è sempre un 3-0”.

Coppa Davis, è festa Italtennis: le reazioni social

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Federazione Italiana Tennis (@_federtennis)


 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Federazione Italiana Tennis (@_federtennis)

Coppa Davis, dove seguire le partite dell’Italia in TV e streaming

Le partite di Coppa Davis della selezione azzurra saranno visibili su Sky Sport Tennis (canale 205 di Sky) e su Rai 2 (o Rai Sport). In streaming, sarà possibile guardare i match attraverso RaiPlay, SkyGo, NowTv e SuperTennix.

>>> Le migliori racchette da tennis del 2022, marca per marca

Se vuoi restare sempre aggiornato su tutto ciò che gravita intorno al mondo del tennis, seguici sulla nostra pagina Facebook e sul nostro profilo Instagram, registrati al nostro canale Telegram o iscriviti a Manic Monday, la newsletter settimanale di Tennis Fever. È tutto gratis e… ne vale la pena!

Share.

Leave A Reply