Nadal, Alcaraz, Rune: Stricker fissa gli obiettivi per il 2023, forse troppo ambizioso?

0

Dominic Stricker ha ottenuto una bella vittoria all’esordio alle Next Gen Atp Finals 2022 contro Jack Draper (43 43 43 il risultato finale). Nonostante le buone impressioni date, più di qualcuno ha storto il naso per gli obiettivi e le dichiarazioni rilasciate nelle ultime ore.

Parole consapevoli o troppa fiducia in se stesso?

Stricker ha sicuramente addosso tutti gli occhi degli appassionati di tennis svizzeri. Il ventenne, infatti, si ritrova sulle spalle il peso dell’eredità di Roger Federer e Stan Wawrinka, due atleti che difficilmente verranno mai dimenticati nella storia del nostro sport.

Il giovane, però, sembra non essere spaventato e, nonostante non sia ancora entrato nella top100, ha già in mente un chiaro obiettivo per il 2023: battere Rafael Nadal sulla terra.

Se devo dire la verità, il prossimo giocatore che voglio battere è Rafa sulla terra. Credo che sia un avversario difficile, ma penso che tutti abbiano questo obiettivo”.

Forse una previsione un po’ troppo sfrontato per un ragazzo che, per ora (e che ovviamente avrà un futuro luminoso davanti a sé), ha ottenuto due titoli Challenger e gli scalpi di “solamente” tre top40 (Tim van Rijthoven, Aslan Karatsev e Maxime Cressy).

Non troppo sfrontata, però, se si pensa al commento successivo che ha fatto di Jannik Sinner, Carlos Alcaraz e Holger Rune.

Stricker, nato nel 2002, e, come detto poco fa, non ancora entrato in top100 in carriera (best ranking al 111 del mondo), ha aggiunto che non si sente di avere assolutamente un tennis inferiore ai tre nominati sopra.

Stanno giocando molto bene in questo momento, è sempre bello vedere ragazzi della mia età riuscire a fare così bene in classifica. Holger anche, mi fa pensare che anche io possa arrivare a quei livelli in breve tempo.

Questi ragazzi stanno facendo un grande lavoro, ma non vedo una grossa differenza tra me e loro. Spero che, continuando a lavorare come sto facendo, presto arrivi il mio momento”.

Certo che, se andiamo a vedere l’età, i titoli vinti e la classifica, un po’ di differenza si dovrebbe riuscire a vedere…

>> Le sette migliori racchette in circolazione per i colpi in top spin

Se vuoi restare sempre aggiornato su tutto ciò che gravita intorno al mondo del tennis, seguici sulla nostra pagina Facebook e sul nostro profilo Instagram, registrati al nostro canale Telegram o iscriviti a Manic Monday, la newsletter settimanale di Tennis Fever. È tutto gratis e… ne vale la pena!

Share.

Leave A Reply