Tutti i vincitori dei tornei più importanti del 2022

0

Il 2022 è stata un’annata anomala, per diversi motivi, due in particolare. Gli strascichi del Coronavirus e le vicende legate alla guerra in Ucraina hanno inciso non poco sulla programmazione di molti protagonisti, e di conseguenza sulla classifica in generale.

Non sono mancate le soprese nel corso dei mesi, che hanno visto parecchi giovani emergenti attestarsi come punti di riferimento del tennis mondiale. Uno di questi è ovviamente Carlos Alcaraz, il quale si è consacrato come la prima forza del circus, scalzando nel ranking mostri sacri del calibro di Rafael Nadal e Novak Djokovic. Lo spagnolo e il serbo, tuttavia, quando sono stati in condizioni di farlo – quando gliel’hanno concesso, nel caso di Nole – hanno dimostrato di essere ancora i giocatori da battere. Ripercorriamo assieme le tappe più importanti della stagione.

Australian Open – Rafael Nadal

Nadal ha vinto gli Australian Open 2022

Foto Twitter Australian Open

Dopo un 2021 tormentato dagli infortuni, Nadal ha iniziato la stagione 2022 aggiudicandosi il Melbourne Summer Set e attestandosi come uno dei principali favoriti alla vittoria dell’Australian Open. Nel primo slam dell’anno, il maiorchino si è spinto ai quarti perdendo solo un set. Qui ha battuto Shapovalov al termine di una lunga lotta durata cinque parziali. In semifinale ha poi eliminato il nostro Matteo Berrettini in quattro frazioni. Mentre in finale ha letteralmente ribaltato Daniil Medvedev dallo 0-2 al 3-2, per un trionfo epico che gli è valso il sorpasso su Federer e Djokovic in quanto a Majors messi in bacheca (21-20-20).

Masters 1000 Indian Wells – Taylor Fritz

Indian Wells, Nadal si complimenta con Fritz

Foto Atp Tour

Taylor Fritz è stato uno dei migliori giocatori della stagione 2022, che alla fine ha chiuso da numero nove al mondo. Il californiano è salito alla ribalta grazie al successo al Masters 1000 di Indian Wells, maturato battendo tennisti come Alex de Minaur, Grigor Dimitrov, Andrey Rublev e Nadal (in finale). Lo spagnolo, prima di arrendersi a Fritz, era reduce 20 vittorie consecutive.

Masters 1000 Miami Open – Carlos Alcaraz

La differenza tra Alcaraz e gli altri: parla Mouratoglou

Foto Atp Tour

Proveniente dalla sconfitta contro Nadal in semifinale ad Indian Wells, Alcaraz ha reagito con estrema veemenza mostrando tutto il suo potenziale già la settimana successiva. A Miami, lo spagnolo ha piegato Marin Cilic, Stefanos Tsitsipas e Hubert Hurkacz raggiungendo la sua prima finale in un Masters 1000. Poi ha affrontato e battuto Casper Ruud nell’ultimo atto, attestandosi come il più giovane campione nella storia del torneo.

Masters 1000 Montecarlo – Stefanos Tsitsipas

Foto Instagram ATP Tour

Nonostante l’ottimo livello mostrato a inizio 2022, Tsitsipas è tornato a casa a mani vuote nei primi tre mesi della stagione. Poi ha vinto il suo primo titolo confermandosi campione al Masters 1000 di Montecarlo. Il greco è stato il sesto giocatore nella storia del torneo a compiere il cosiddetto “back to back”.

Masters 1000 Madrid – Carlos Alcaraz

Alcaraz non si nasconde: ecco i miei obiettivi nel 2022

Foto Atp Tour

Dopo l’eliminazione all’esordio in quel di Montecarlo, Alcaraz si è rimesso in carreggiata vincendo il suo terzo titolo dell’anno a Barcellona, ed è arrivato a Madrid come uno dei favoriti per il titolo. In rotta verso la finale, Alcaraz ha sconfitto Nadal e Djokovic, rispettivamente ai quarti e in semifinale. Poi ha superato Alexander Zverev nell’ultimo atto, mettendo in bacheca il suo secondo trofeo di un Masters.

Internazionali d’Italia – Novak Djokovic

Novak Djokovic vince per la sesta volta gli Internazionali d'Italia

Foto Atp Tour

Djokovic ha vissuto un inizio di 2022 assai negativo, contrassegnato da tante assenze a causa della sua contrarietà a vaccinarsi contro il covid-19. Assenze che hanno condizionato anche le sue prime uscite nella stagione sulla terra battuta. Poi, però, Nole ha ritrovato una forma fisica accettabile ed ha conquistato il suo 38esimo Masters 1000 in carriera superando Tsitsipas in finale agli Internazionali d’Italia.

Roland Garros – Rafael Nadal

Roland Garros, Nadal rivela: avevo il piede completamente addormentato

Foto Roland Garros

Dopo l’infortunio in finale ad Indian Wells e i risultati non esaltanti a Madrid e Roma, Nadal si è presentato al Roland Garros tra mille interrogativi. Ma, alla fine, il maiorchino ha mostrato ancora una volta perché viene definito il “Re di Parigi”: vittoria in cinque set contro Auger-Aliassime, vittoria contro Djokovic ai quarti, vittoria con Zverev in semifinale (conclusasi con il ritiro del tedesco) e vittoria su Casper Ruud nell’ultimo atto. Grazie a tale successo, Rafa è salito a quota 22 slam in carriera.

Wimbledon – Novak Djokovic

Wimbledon senza punti, ecco i più penalizzati

Foto Atp Tour

Reduce da tre affermazioni consecutive sul prato verde di Wimbledon, Djokovic è arrivato all’All England Tennis Club di Londra da favorito assoluto per la vittoria del titolo. E non ha disatteso il pronostico. 21esimo slam per lui, conquistato battendo in finale il temibile Nick Kyrgios. Durante il torneo, il serbo è diventato il primo giocatore a ottenere almeno 80 vittorie in tutti e quattro i Grandi Slam.

Masters 1000 Montreal – Pablo Carreno Busta

Carreno vince a Montreal e il web si ricorda della battuta di Kyrgios del 2020

Foto Atp Tour

Con Nadal e Djokovic assenti, e con Alcaraz, Medvedev e Tsitsipas eliminati al secondo turno, il Masters 1000 di Montreal è stato uno dei tornei più imprevedibili della stagione. Pablo Carreno Busta non si è fatto pregare e ha centrato il suo primo sigillo in una manifestazione di tale categoria battendo Hubert Hurkacz in finale.

Masters 1000 Cincinnati – Borna Coric

Il trionfo di Borna Coric a Cincinnati

Foto Twitter Borna Coric

Dopo l’operazione alla spalla subita nel 2021, Coric ha impiegato parecchi mesi a ritrovare la forma giusta, passando anche per i Challenger. Non appena ci è riuscito, però, ha raggiunto i livelli toccati in passato e si è attestato come uno dei giocatori più temibili del circuito. Memorabile il suo trionfo al Masters 1000 di Cincinnati battendo Nadal al secondo turno, Bautista-Agut agli ottavi, Auger-Aliassime ai quarti, Cameron Norrie in semifinale, e Tsitsipas in finale.

US Open – Carlos Alcaraz

Alcaraz favorito all’Australian Open? Il commento dell’esperto

Foto Atp Tour

Lo US Open si è rivelato uno dei tornei più significativi degli ultimi anni, e ciò lo dobbiamo a Carlos Alcaraz. Il classe 2003 spagnolo ha iniziato il suo cammino a New York (dove Djokovic non è stato ammesso) con tre vittorie relativamente facili. Quindi ha battuto in cinque set Marin Cilic, Jannik Sinner e Frances Tiafoe, e poi si è aggiudicato il primo slam in carriera superando in finale Casper Ruud. Contestualmente, il murciano si è inoltre attestato come numero uno al mondo. Il primo nato oltre il 2000 a riuscirci.

Masters 1000 Parigi-Bercy – Holger Rune

holger rune

Foto Twitter Atp Tour

Il Masters 1000 di Parigi-Bercy è stato l’ennesimo torneo incredibile del 2022, caratterizzato da un altro exploit di un giovane esponente del circuito. Stiamo parlando di Holger Rune, che battendo, di fila, cinque dei primi dieci giocatori al mondo, incluso Djokovic in finale, ha conquistato il suo primo titolo Masters. Il giorno dopo, il danese ha anche fatto il suo debutto nella top-10 del ranking.

Atp Finals – Novak Djokovic

novak djokovic

Foto Twitter Djokovic

Nonostante abbia saltato gran parte della stagione, Djokovic si è qualificato ancora una volta per le Atp Finals di fine anno (vittoria a Wimbledon + top-20). Sul cemento indoor di Torino, il serbo ha sconfitto Tsitsipas, Rublev e Medvedev guadagnandosi la semifinale da primo del girone. Poi ha battuto Fritz in semifinale e Ruud in finale, raggiungendo Roger Federer a quota 6 successi nella competizione.

>>> Il Ranking Atp di fine anno

>> I dieci migliori grip per le vostre racchette

Se vuoi restare sempre aggiornato su tutto ciò che gravita intorno al mondo del tennis, seguici sulla nostra pagina Facebook e sul nostro profilo Instagram, registrati al nostro canale Telegram o iscriviti a Manic Monday, la newsletter settimanale di Tennis Fever. È tutto gratis e… ne vale la pena!

Share.

Leave A Reply