Volandri si difende: “Posso farvi vedere le ecografie di Bolelli”. Poi sbotta
V

Si è detto molto sulla sconfitta dell’Italia in semifinale di Coppa Davis contro il Canada. E le maggiori critiche sono state rivolte a Filippo Volandri, per la sua scelta di schierare Matteo Berrettini (in pessime condizioni) al fianco di Fabio Fognini nel decisivo incontro di doppio.

Qualcuno è addirittura arrivato a sospettare che il capitano azzurro abbia deciso volontariamente di lasciare fuori Simone Bolelli, sotto pressione del tennista romano. Un’ipotesi che, con grande puntualità, è stata smentita dai fatti, visto che esistono le prove che l’esperto doppista emiliano è rimasto vittima di un serio infortunio.

Ne ha parlato lo stesso Volandri in un’intervista rilasciata ai microfoni de La Gazzetta dello Sport, in cui ha spiegato anche perché non ha mandato in campo Lorenzo Sonego o Lorenzo Musetti.

La difesa di Volandri

coppa davis italia
Foto Twitter Federtennis

Di seguito quanto dichiarato da Volandri ai microfoni della Rosea: “Bolelli fuori decisione mia? Non scherziamo. Ma nemmeno sotto tortura mi sarei privato di chi contro gli Usa era stato il migliore in campo nel doppio. Se volete posso farvi vedere le ecografie di Bolelli, ha una lesione di 7 millimetri per 6 per 2, non poteva giocare. La cosa più straziante per me è stato comunicargli il referto, un colpo al cuore”.

Sulla presunta insistenza di Berrettini

“Follia pura. La verità è che Sonego non scendeva dal lettino per la stanchezza e Musetti era troppo giù per giocare. È stata una scelta obbligata”.

Lo sfogo

“Posso dirla una cosa? Non riduciamo tutto a una vittoria o a una sconfitta, serve più cultura sportiva. Potevamo perdere contro gli USA e magari mi avrebbero accusato di far giocare i ‘vecchietti’ , abbiamo vinto e non me ne prendo il merito”.

>> Le sette migliori racchette in circolazione per i colpi in top spin

Se vuoi restare sempre aggiornato su tutto ciò che gravita intorno al mondo del tennis, seguici sulla nostra pagina Facebook e sul nostro profilo Instagram, registrati al nostro canale Telegram o iscriviti a Manic Monday, la newsletter settimanale di Tennis Fever. È tutto gratis e… ne vale la pena!

Articoli correlati

spot_img