spot_img
spot_img

Arnaldi si racconta, dagli inizi difficili senza coach al successo in Davis
A

In un’interessante intervista a Il Giornale, Matteo Arnaldi ha voluto raccontare la sua vita, dagli inizi difficili senza coach al clamoroso successo in Davis di poche settimane fa. Il tutto, condito con i suoi obiettivi per la prossima stagione.

Le parole di Matteo

Arnaldi è stato sicuramente una delle note più liete del tennis italiano nel 2023. Il giovane è entrato per la prima volta in top100, ha battuto un top10 al masters1000 di Madrid (Casper Ruud), ha raggiunto il quarto turno in una prova dello slam (allo US Open, sconfitto da Carlos Alcaraz) e vinto la Coppa Davis da protagonista.

Eppure, gli inizi per Matteo non sono stati semplici, come lui stessa racconta in un’intervista uscita ieri su Il Giornale.

Non avevo soldi per poter girare con il coach e così mi dovevo arrangiare. Questo mi ha aiutato a crescere, ad affrontare tanti problemi da solo e adesso questo fa la differenza. E sì, quella volta ho vinto il torneo. Ero un caso a parte: a quell’età c`è chi ha già lo sponsor e comunque la federazione sta aiutando molto i nuovi talenti.

Dopo la Georgia andai in Grecia, sempre da solo, perdendo in finale dopo essere stato male in campo per una congestione. Non c’era il medico e ho dovuto far da me, anche perché avevo il volo di ritorno alle 4 del mattino.

Da lì alla Coppa Davis? In realtà in finale sapevo che avrei giocato, ero preparato. L’esperienza di Bologna mi aveva aiutato molto e anche se ho perso la prima partita, era tutto programmato a farci stare bene.

Il mio forte è il fisico: mi piace la lotta e quando le partite si allungano ho sempre buone possibilità. Cosa migliorare? Tante cose, su tutte sicuramente il servizio. Ci stiamo lavorando. Obiettivi nel 2024? Quelli meglio non dichiararli prima. Diciamo che gioco il mio primo tabellone in Australia, parto bene. La stagione è lunga e chi sta in alto nel ranking è più avvantaggiato perché può fare meno tornei, mentre chi è indietro è costretto a giocare sempre per guadagnare punti. Ecco: vorrei poter riposare, ogni tanto”.

8 Commenti

  1. I alⅼ thе time useⅾ to study piece of writing in news papers but now as I am a useг of intеrnet thus from now I am
    using net for articles, thanks to web.

  2. I loved as much as you’ll receive carried out right here. The sketch is attractive, your authored material stylish. nonetheless, you command get bought an nervousness over that you wish be delivering the following. unwell unquestionably come more formerly again as exactly the same nearly a lot often inside case you shield this hike.

  3. I loved as much as you will receive carried out right here. The sketch is tasteful, your authored subject matter stylish. nonetheless, you command get got an edginess over that you wish be delivering the following. unwell unquestionably come further formerly again as exactly the same nearly very often inside case you shield this hike.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui
Captcha verification failed!
Punteggio utente captcha non riuscito. Ci contatti per favore!

Articoli correlati

spot_img