spot_img
spot_img

Il tennis spagnolo è da rifondare? Paula Badosa lancia l’allarme
I

Paula Badosa, uscita sconfitta al terzo turno dell’Australian Open 2024 contro la rientrante Amanda Anisimova, ha lanciato un allarme che riguarda il tennis spagnolo. Secondo l’ex numero 2 del mondo, il movimento iberico è completamente da rifondare e i problemi sono, per ora, nascosti dal solo Carlos Alcaraz.

Un problema generazionale

Badosa è stata sicuramente la migliore tennista spagnola degli ultimi tre anni. La ventiseienne ha vinto il Wta1000 di Indian Wells ed è arrivata addirittura al numero 2 del mondo. Lei e Alcaraz, fino a qualche mese fa, hanno nascosto dei gravi problemi all’interno del movimento tennistico spagnolo. Il principale? Non essere riusciti a rinnovare il settore giovanile, che ha portato molti meno talenti nel circuito rispetto agli anni passati.

Proprio di questo ha voluto parlare Paula nella sua ultima conferenza stampa all’Australian Open.

Lo penso e lo dico da molto tempo: mancano giocatori. È una cosa che mi mette un po’ tristezza perché credo che il nostro movimento abbia sempre avuto tanti atleti. Mi sono ispirata a tanti giocatori come Rafa, David Ferrer, Verdasco, Muguruza o Carla Suarez Navarro.

Ora abbiamo un giocatore eccezionale come Carlos Alcaraz, Davidovich Fokina che ha molto potenziale ed è un ottimo tennista capace di tutto, ma poi dal lato femminile stiamo faticando un po’ di più. Vorrei conoscere la soluzione per vedere se posso aiutare più atleti a uscirne. Penso che manchi ancora un buon lavoro di base da parte della Federazione o qualcosa di simile.

Quello che fanno Carlos e Nadal mascherano un po’ tutto, ma anche i Big Three hanno nascosto tutto. Si è sempre detto che lo sport maschile è più regolare, ma ora vediamo come i tennisti della top10 cadono al primo o al secondo turno. Per fortuna, avere Alcaraz copre tutto quello che abbiamo alle spalle visto che non ci sono molti giocatori spagnoli in questo momento.

Il mio rientro? È stato molto positivo, soprattutto considerando le condizioni del mio infortunio. Mi sento abbastanza bene, anche se ovviamente fisicamente devo ancora raggiungere il mio miglior livello. Ho fatto due belle vittorie, ho espresso un buon tennis e tra poche settimane tornerò in condizione

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui
Captcha verification failed!
Punteggio utente captcha non riuscito. Ci contatti per favore!

Articoli correlati

spot_img