spot_img
spot_img

Quali sono davvero le condizioni di Sinner? Il punto in vista di Roma e Parigi
Q

Come vi abbiamo raccontato, Jannik Sinner ha deciso di ritirarsi dal Masters 1000 di Madrid rinunciando al match di quarti in cui avrebbe dovuto affrontare Felix Auger-Aliassime.

Una decisione sicuramente sofferta, ma maturata per un motivo piuttosto semplice: l’azzurro, durante l’incontro di terzo turno contro Pavel Kotov, ha cominciato ad accusare un fastidioso dolore all’anca destra, lo stesso che lo aveva afflitto qualche giorno prima sulla terra rossa di Montecarlo. Ciononostante, ha scelto di scendere in campo per gli ottavi, riuscendo ad avere la meglio in rimonta su Karen Khachanov per 5-7, 6-3, 6-3.

“Oggi mi sentivo un po’ meglio fisicamente, non sono ancora al 100% ma quando ho la possibilità di giocare mi piace farlo. Posso essere contento e adesso vediamo come andrà la prossima partita”, ha detto l’azzurro a margine della sfida col russo. Poi, però, ha aggiunto: Domani deciderò se potrò giocare, non lo so ancora. Non ho paura, ma bisogna pensarci due volte se la situazione dovesse peggiorare“.

Evidentemente, nelle ore successive il dolore è tornato a fare capolino in maniera prepotente e dunque Jannik ha scelto la via della precauzione, preferendo recuperare appieno in vista di Internazionali e Roland Garros.

Madrid, Sinner si arrende: gli ultimi aggiornamenti sulle condizioni dell’azzurro

Jannik Sinner
Foto “X” Sinner

“È molto triste dover rinunciare alla mia prossima partita qui a Madrid. La mia anca mi ha dato fastidio questa settimana e sta lentamente diventando più dolorosa. Seguendo il consiglio dei medici, abbiamo deciso che era meglio non giocare e non peggiorare la situazione”, ha scritto Jannik sul suo account “X” dopo il forfait annunciato dagli organizzatori del torno spagnolo.

Il problema –  Che tipo di problema ha Sinner all’anca? Nulla di grave. Il fatto che l’azzurro sia riuscito a scendere ugualmente in campo, suggerisce che si tratti di una semplice infiammazione. Allo stesso tempo, tuttavia, era di fondamentale importanza evitare che potesse peggiorare a tal punto da costringerlo allo stop. È risaputo infatti che, se trascurati, determinati acciacchi possono anche diventare cronici. Essendosi fermato in tempo, a Sinner basterà riposare qualche giorno e poi seguire un lavoro specifico per potenziare muscolatura e catena cinetica.

Internazionali d’Italia e Roland Garros

Bertolucci sicuro: la programmazione di Sinner come quella di Federer
Foto Atp Tour

Già, riposare qualche giorno. È proprio questo il punto alla vigilia degli Internazionali d’Italia, in scena da mercoledì 8 a domenica 19 maggio. Riuscirà Jannik a recuperare entro l’inizio del torneo? Volendo essere ottimisti, per un certo tipo di problemi 5-6 giorni di pausa dovrebbero bastare a raggiungere il pieno recupero. Ma, ovviamente, né conosciamo la situazione in modo preciso né siamo specialisti del settore, dunque non possiamo fare previsioni certe. L’unica cosa che possiamo fare è attenerci alle notizie che circolano. E, purtroppo, le notizie delle ultime ore riferiscono che la presenza di Sinner al Foro Italico non è scontata.

Guardando oltre le incognite non possono non riguardare anche la partecipazione dell’altoatesino al Roland Garros. Nel caso Jannik decidesse di saltare gli Internazionali d’Italia, con ogni probabilità recupererebbe appieno per il secondo slam stagionale. In caso contrario, tutto dipende da come reagirà il suo fisico sulla terra battuta capitolina. Insomma, ad oggi, c’è grande incertezza: la situazione non è affatto grave ma sicuramente seria. Nelle prossime ore – o nei prossimi giorni – ne sapremo di più, dopo che il classe 2001 si sarà sottoposto a tutti gli esami medici necessari.

8 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui
Captcha verification failed!
Punteggio utente captcha non riuscito. Ci contatti per favore!

Articoli correlati

spot_img