Fognini, buona la prima a Montreal

1

C’era grande attesa per capire quali fossero le condizioni, soprattutto fisiche, con cui Fabio Fognini affrontasse il Masters 1000 canadese. Ebbene, le attese non sono state deluse. Non senza soffrire, il numero 11 del mondo (numero 7 del seeding) ha vinto in due set contro l’americano Tommy Paul (7-6, 6-3 in un’ora e 39 minuti di gioco).

Un primo set decisamente problematico per il ligure, subito sotto di un break in apertura, ma capace di recuperare subito nel game successivo. Al settimo gioco, però, Fabio perde di nuovo il turno il servizio e tra il nono e il decimo gioco l’americano proveniente dalle qualificazioni spreca ben tre set point. Nel dodicesimo gioco è Fognini a sprecare quattro palle-break che lo avrebbero portato alla vittoria del set.

Si va al tie-break e qui non c’è storia: l’italiano fa valere tutta la sua esperienza e concede solo un punto all’avversario, conquistando un primo decisivo set. La seconda partita è tutta in discesa, poco più che una passeggiata di salute, chiusa 6-3 grazie ad un doppio break al primo e all’ultimo gioco.

Fognini interrompe così la sua striscia negativa di due sconfitte consecutive contro tennisti americani (Sandgren a Wimbledon e Fritz a Los Cabos) e avanza in un torneo che potrebbe essere fondamentale per la sua classifica e la preparazione in vista degli US Open, al termine dei quali deciderà se operarsi al piede che continua a dargli molto fastidio.

Share.

1 commento

  1. Pingback: Fognini, buona la prima a Montreal | Gtennis Associazione Sportiva Dilettantistica

Leave A Reply