Dopo il forfait di Nadal a Shangai, Djokovic sorride (ma non troppo). Ecco perché

0

Prima o poi il dominio incontrastato dei big tree finirà, come ha sottolineato qualche giorno fa il giovane Alex De Minaur parlando dello scontro generazionale fra i tre mostri sacri e gli sfidanti della next-gen. Ma quel momento evidentemente ancora non è arrivato.

Accade così che il ritiro di Rafa Nadal dal penultimo Master 1000 dell’anno, quello di Shangai, scuota ancora la parte più alta del ranking Atp, troppo spesso oggetto di lotta tra lo spagnolo e il serbo.

Djokokic avrà forse sorriso dopo il forfait del maiorchino (nonostante il suo celebre fair play sportivo). Riuscirà in questo modo a mantenere la prima posizione? Non è così scontato, visto che il maiorchino non ha alcun punto da difendere nel master di Shangai. Lo scorso anno, infatti, Nadal non ha partecipato né a Pechino né a Shangai per i problemi al ginocchio che si sono palesati nella semifinale di New York. E a dirla tutta Nadal saltò anche l’ultimo mille dell’anno, il Masters di Bercy, per un problema agli addominali. Dunque da qui a fine anno non ha alcun punto da difendere.

Se quindi Nadal dovesse saltare anche quest’anno Bercy, le sorti per il primo posto saranno tutte nelle mani di Djokovic.

Ma in gioco, chiaramente, c’è anche il primo posto della Race Atp, la classifica basata soltanto sull’anno solare in corso e che quindi non tiene conto delle posizioni nei tornei ottenute nell’anno precedente.

Ma andiamo con ordine: chi arriverà primo nel ranking Atp?

Allo stato attuale Djokovic ha 940 punti di vantaggio su Nadal. Lo scorso anno, però, il serbo ha vinto Shanghai battendo in finale Coric, dunque potrebbe paradossalmente perdere l’attuale vantaggio se non dovesse arrivare fino in fondo a Shangai. Anche con Nadal assente (che come detto non ha punti da difendere).

Classifica Atp

Nadal potrebbe così avvicinarsi senza partecipare e giocarsi tutto all’ultimo mille in Francia, dove Djocovic dovrà difendere un’altra finale (persa contro Chacanov). Mentre lo spagnolo avrà tutto da guadagnare, non avendo partecipato l’anno precedente nemmeno a Parigi.

E quanto è in bilico il primo posto dell’Atp Race?

Anche in questo caso sarà interessante vedere chi arriverà sul gradino più alto della classifica. Qui, come noto, non contano i risultati ottenuti nell’anno precedente e nessuno quindi dovrà difendere punti. E in questa classifica parallela è avanti Nadal, che con 9225 punti è distante 1650 punti da Djokovic (che si trova a quota 7575).

Classifica Race Atp

Il serbo, campione in carica, ovviamente approfitterà dell’assenza del Maiorchino e vincendo Tokyo e Shangai si porterebbe a circa 400 punti di distanza.

In quel caso i due campioni si giocheranno tutto a Bercy e alle Finals. Con un finale di stagione di tutto rispetto. Staremo a vedere, con grandissimo piacere sportivo.

Share.

Leave A Reply