Atp Finals, la sconfitta all’esordio complica tutto. Ora Federer si qualifica se…

0

Secondo molti addetti ai lavori, la sconfitta all’esordio delle Atp Finals di Roger Federer contro Dominic Thiem è una sorpresa solo fino a un certo punto. L’austriaco ha già battuto il venti volte vincitore Slam in tre occasioni quest’anno, imponendo un ritmo di gioco che Roger non è stato in grado di contrastare.

Il problema, però, è che con questa sconfitta il cammino di Federer verso la fase finale delle Finals si complica maledettamente. Nel girone “Borg”, infatti, oltre allo svizzero e a Thiem, ci sono anche Novak Djokovic (grande favorito della vigilia secondo i bookmakers) e Matteo Berrettini.

Cosa serve a Federer per qualificarsi per le semifinali

Per lo svizzero, ora saranno fondamentali le prossime due partite. Ma dovrà guardare con attenzione anche a cosa faranno gli altri.

  • Se vince contro Djokovic e Berrettini, Federer avrà buone possibilità di qualificazione. Non sarà del tutto sicuro, perché se Nole vince contro Thiem e tutti vincono contro Berrettini, i primi tre avranno due vittorie e una sconfitta a testa. A quel punto sarà decisiva la differenza set (e, in caso di parità, la differenza game). Se invece Thiem dovesse vincere anche contro il serbo o, se venisse sconfitto dall’italiano, allora Roger approderebbe sicuramente alla semifinali.
  • Se perde contro Djokovic e vince contro Berrettini, deve sperare in un miracolo. Ossia deve sperare che Novak vinca anche contro Thiem e che Matteo riesca a fare uno sgambetto all’austriaco. In questo caso, arriverebbero alla pari (con una sola vittoria a testa e due sconfitte) Federer, Thiem e Berrettini. Anche in questo caso sarà decisiva la differenza set.
  • Se perde contro Djokovic e Berrettini, ovviamente, non avrà alcuna speranza di qualificarsi.
Share.

Leave A Reply