martedì, settembre 29

Atp Cup, buona la seconda per l’Italia. Ma che fatica con i norvegesi

0

Finalmente il primo punto è arrivato. L’Italia vince la sua serie contro la Norvegia e si rimette in gara per il passaggio del turno nel girone D della Atp Cup in corso di svolgimento in Australia.

Una vittoria tutt’altro che agevole per gli azzurri, chiamati all’impegno sulla carta meno ostico in un girone in cui i nostri hanno già perso (0-3) contro i quotatissimi russi e in cui saranno chiamati ad un impegno a questo punto decisivo contro gli Stati Uniti di John Isner e Taylor Fritz.

Le cose si mettono subito bene per l’Italia con la vittoria molto agevole di Stefano Travaglia contro il numero due norvegese (ma numero 332 del mondo) Viktor Durasovic con un eloquente doppio 6-1 in meno di un’ora di gioco.

Di ben diversa caratura lo scontro tra i rispettivi numeri uno, Fabio Fognini da una parte e Casper Ruud dall’altra. Il numero 12 del mondo, però, non riesce a far valere la sua classe e la sua esperienza, mostrando di essere ancora molto indietro a livello di preparazione. Il numero 54 del ranking comanda l’incontro dal primo all’ultimo game, infliggendo un severo 6-2, 6-2 al ligure.

A questo punto il doppio diventa decisivo. Al fianco di Fognini scende in campo Simone Bolelli, per andare a formare la coppia più sicura in assoluto, quella che ha fatto la storia del doppio italiano. E i due, questa volta, non deludono, vincendo in due set (il secondo al tie-break) con il tandem formato dai due singolaristi norvegesi.

Share.

Leave A Reply