domenica, settembre 27

La terza meraviglia di Naomi Osaka

0

Alla fine è andata come tutti si aspettavano. Ma che fatica. Che fatica per Naomi Osaka, che ribalta un match che sembrava aver preso, per lei, la china sbagliata e sconfigge Victoria Azarenka, portando a casa questa storica edizione degli Us Open, giocati nella “bolla” del Billie King National Tennis Center di New York.

Per la tennista giapponese si tratta del terzo Slam in carriera, dopo la prima vittoria nel 2018 proprio qui a New York e l’immediata replica a Melbourne nel 2019.

Primo set dominato dalla bielorussa, che invece è ferma alle due vittorie ottenute nel 2012 e 2013 proprio agli Australian Open, in soli 26 minuti (6-1). La Azarenka comincia molto bene anche la seconda frazione portandosi subito sul 2-0 ma sprecando la grande occasione per andare 3-0. A metà del secondo set il match gira: Osaka trova precisione e profondità. Non si fermerà più, vincendo il secondo e terzo set con un doppio 6-3.

N. Osaka batte V. Azarenka 1-6, 6-3, 6-3 (Video)


Le 10 migliori racchette da tennis nel 2020. Per tutti i livelli e le età

Share.

Leave A Reply