mercoledì, ottobre 21

Lo schiaffo al volo di rovescio di Sinner, simbolo della sua sicurezza

0

Jannik Sinner ormai non è più una sorpresa. Con la vittoria per tre set a zero contro Federico Coria al terzo turno del Roland Garros, si è assicurato il passaggio agli ottavi di finale.

E’ il più giovane giocatore italiano a riuscire nell’impresa, il sesto più giovane di sempre, dopo mostri sacri del calibro di Roger Federer, Rafael Nadal e Novak Djokovic, oltre che Marat Safin e Tommy Robredo. Ora per lui lo scoglio è rappresentato da Alexander Zverev, finalista a New York e numero 7 del mondo. Un cliente tutt’altro che semplice.

Di certo quello che ha fatto vedere fin qui il giovanissimo italiano è impressionante: tre vittorie una in fila all’altro, senza aver lasciato neppure un set per strada. L’impressione è che Sinner sia davvero vicinissimo al salto di qualità che lo avvicinerebbe alla testa della classifica (ora è già virtualmente numero 59 del mondo).

Impressiona la sicurezza dell’altoatesino, capace di superare anche i momenti di difficoltà. I margini di miglioramento (pensiamo in particolare al servizio e al gioco a rete) sono ancora enormi, ma l’autorevolezza che sta mettendo in campo colpisce davvero, specie se rapportata ai suoi 19 anni.

Qui sotto il video con gli highlights del match vinto contro Coria. Andate intorno al minuto 2,00 e date un’occhiata allo schiaffo al volo di rovescio con cui ha chiuso il secondo set e capirete di cosa stiamo parlando.

J. Sinner batte F. Coria 6-3, 7-5, 7-5 – Highlights

>>> GUIDA: Le migliori 10 racchette per tutti i livelli e le età <<<

Share.

Leave A Reply