Atp Vienna, Sinner vola agli ottavi. Altra prestazione super

0

Jannik Sinner è un tennista di un altro livello e nel corso del primo turno dell’Atp 500 di Vienna ne abbiamo avuto l’ennesima conferma. Il 19enne italiano ha battuto 7-6, 6-3 il norvegese Casper Ruud, numero 27 del mondo, alla fine di un match in cui ha fatto vedere tutto il suo straordinario potenziale, con una conduzione del match e degli scambi decisivi autorevole e letale, capace di “coprire” anche i tanti errori gratuiti che hanno tenuto in partita Ruud anche più dei suoi meriti.

Un primo set in cui i due tennisti tengono rispettivamente tutti i loro turni di servizio. Nel corso del settimo gioco Jannik avrebbe l’occasione per brekkare, ma le tre occasioni che si procura vengono tutte vanificate dall’avversario. Anche Ruud avrebbe un’occasione, nel corso del dodicesimo gioco, ma questa volta è bravo l’altoatesino a difendere la sua battuta.

Si va al tie-break e il ragazzo di Sesto Pusteria sale in cattedra, dominando l’avversario e chiudendo con un 7-2 che non lascia spazio ad interpretazioni.

Sinner sembra ora padrone del match. Nel secondo set vola subito sul 3-0 ma poi si complica un po’ la vita, regalando un passaggio a vuoto a Ruud e facendolo di fatto rientrare in partita. Ma è solo una parentesi perché Jannik ha preso le misure del norvegese e nella parte finale del set lo prende letteralmente a “pallate”. Solo alcuni errori di distrazione prolungano il match fino al 6-3 finale.

Si tratta della vittoria numero sei contro un top-30 nel 2020 per l’allievo di Riccardo Piatti. Ora per Sinner c’è un avversario durissimo per gli ottavi di finale, quell’Andrey Rublev entrato da poco per la prima volta in top-10, lanciatissimo verso le Finals di Londra e unico tennista, oltre a Novak Djokovic, ad aver vinto più di un torneo nel 2020.

Da Federer a Sinner: le racchette dei campioni che si possono acquistare online

Share.

Leave A Reply