Atp Sofia: Huesler pasticcione, Sinner avanti col minimo sforzo

0

Non è il miglior Jannik Sinner visto quest’anno quello che riesce a sconfiggere Marc-Andrea Huesler e a garantirsi l’accesso ai quarti di finale del torneo Atp 250 di Sofia. Ma è sufficiente per centrare l’obiettivo e assicurarsi (senza aver perso ancora neppure un set) il prossimo match contro la testa di serie numero 3 Alex De Minaur (sconfitto nettamente lo scorso anno a Milano alle Next Gen Atp Finals).

Un primo set tutt’altro che semplice per il 19enne altoatesino, con lo svizzero che si procura addirittura due palle break, ma che per fortuna si inceppa sul più bello. Il break decisivo per Jannik è un completo harakiri di Huesler, con due errori gravi a rete e di dritto e due doppi falli. Quanto basta per consentire al nostro di chiudere 6-3 la prima frazione, con una buonissima prova al servizio.

Il copione nel secondo set non cambia. Sinner fa vedere solo a sprazzi i suoi colpi ma Huesler usa bene il suo servizio, non sfigura nello scambio e propone un tennis molto vivace. Ma anche in questo caso la differenza – in negativo per il numero 149 del mondo – la fanno gli errori non forzati nei momenti decisivi. E al settimo gioco un altro sanguinoso doppio fallo consegna il break all’italiano, che chiude poi facilmente 6-4.

Per Sinner è il settimo quarti di finale in stagione, per un bilancio di 2020 complessivamente già molto positivo.

Scarpe da tennis per i vostri bambini? Alcune proposte

Share.

Leave A Reply