Sampras sui Big Three: “Ecco chi mi darebbe più filo da torcere degli altri”

0

Nella videoconferenza con Pete Sampras, Novak Djokovic e Tim Henman organizzata dall’Atp per celebrare il record di sei anni chiusi come n. 1 del mondo del serbo, Sampras ha dichiarato: “Mi darebbe filo da torcere più degli altri”.

Dopo un anno da record (ma anche di macchie clamorose come l’organizzazione dell’Adria Tour, la squalifica agli US Open e le parole dopo la sconfitta a Vienna), Djokovic si appresta a chiudere per la sesta volta in testa alla classifica mondiale. Il serbo supererà così Roger Federer e Jimmy Connors, pareggiando il record di Pete Sampras.

L’Atp ha organizzato per l’occasione una videoconferenza con protagonisti proprio i due detentori dell’incredibile record.

La confessione di Sampras su Djokovic

Tim Henman e l’Atp hanno organizzato una videoconferenza tra i due campioni, dove sono emerse diverse curiosità, oltre alla stima e l’affetto reciproco. Le parole di Pistol Pete:

Voglio la tua risposta al servizio, dammela! Tutti mi domandano quale giocatore mi darebbe più filo da torcere oggi e la mia risposta è Novak Djokovic per via della sua risposta.

Anche Andre Agassi aveva una risposta strepitosa, ma con Novak sarebbe ancora più dura a causa della sua capacità elastica. Prenderei sicuramente la sua risposta e un po’ della sua rapidità. Voglio congratularmi con lui per questo fantastico risultato.

Ha tutto il mio rispetto per essere il migliore del mondo. Una cosa è arrivare in cima, un’altra è restarci per così tanto tempo”.

Non ha tardato ad arrivare la risposta di Novak Djokovic, volta ad elogiare i sei anni consecutivi chiusi in testa alla classifica da Pete:

Come ha detto Pete, è un risultato importante. La quantità di impegno e dedizione che richiede un simile sforzo è inimmaginabile. Sei anni di seguito? Non so come tu ci sia riuscito, ma avrai sempre tutta la mia ammirazione per questo”.

Sampras su Djokovic: “Mi darebbe filo da torcere più degli altri” (VIDEO)

Scarpe da tennis per i vostri bambini? Alcune proposte

Share.

Leave A Reply