Due sconfitte e una vittoria per gli italiani in campo ad Antalya

0

Niente da fare per Salvatore Caruso e Andrea Arnaboldi, sconfitti all’esordio stagione sul cemento outdoor di Antalya. Bene, invece, Stefano Travaglia. Il primo a scendere in campo Il primo a scendere in campo è stato il 33enne milanese, contrapposto a Nikoloz Basilashvili. Un match proibitivo solo sulla carta per il numero 267 del mondo, visto che il georgiano lo precede di ben 227 posizioni in classifica.

In campo però Arnaboldi ha venduto cara la pelle, conquistando il primo set con il risultato di 6-4 ma cedendo il secondo (5-7) e crollando poi nel terzo con un netto 1-6. Per il georgiano si tratta della prima vittoria dopo la pausa della scorsa primavera-estate legata all’emergenza Covid.

Netta sconfitta invece per Salvatore Caruso contro il kazako Alexander Bublik. Fresco di best ranking, il siciliano ha subito un doppio 6-3 contro un Bublik molto ispirato, soprattutto al servizio.

A tenere alto il nome degli azzurri c’ha però pensato un coriaceo Stefano Travaglia, che ha vinto in recupero contro il numero 42 del mondo Miomir Kecmanovic. Il numero 75 ascolano è partito male, subendo un netto 6-1 contro l’avversario. Nel secondo set è arrivata la reazione, con il break decisivo conquistato nel corso dell’ultimo game, che ha consentito a Travaglia di chiudere 6-4 il set. Nel terzo set il serbo cede di schianto e Stefano chiude con un nettissimo 6-0. Al secondo turno il marchigiano troverà il finlandese Emil Ruusuvuori.

Per quanto riguarda gli azzurri, domani è previsto l’atteso esordio di Matteo Berrettini e Fabio Fognini, rispettivamente testa di serie numero uno e numero tre.

Guida: Le migliori 10 racchette sul mercato nel 2021

Share.

Leave A Reply