Roddick, Sinner e quell’inaspettato paragone con un tennista del passato

1

In una recente intervista a Tennis Channel, l’ex n. 1 del mondo Andy Roddick è tornato a parlare di Sinner, affermando “Mi ricorda Soderling”. Il giovane altoatesino è già il giocatore più giovane nella top-100 ed è stato il più giovane, dopo Nadal (nel 2005), a raggiungere i quarti alla prima partecipazione al Roland Garros.

Mi ricorda Soderling

Andy Roddick è uscito allo scoperto e ha pubblicamente speso parole importanti per il nostro Jannik Sinner.

Sinner può generare enorme velocità e ritmo da entrambi i lati da fondo campo. Ha già potenza per creare colpi vincenti sia col dritto che col rovescio, nonostante abbia ancora un fisico sviluppato a metà, è ancora acerbo sul piano muscolare. Una volta terminata la crescita e uscito da questa fase un po’ goffa, migliorerà ancora moltissimo.

Mi ricorda Robin Soderling, ma ha il potenziale per muoversi leggermente meglio dello svedese. Come Robin, può farti il punto da fondo da ogni posizione, accelerando ogni tipo di palla e trovando ogni angolo. Questo ragazzo ha un grande potenziale, può essere fortissimo. Il modo in cui è sceso in campo a combattere nel suo primo quarto di finale in un grande slam sul campo lento e pesante in terra battuta a Parigi, tutt’altro che le condizioni migliori per lui, e avendo di fronte una leggenda come Nadal, giocando lo stesso a viso aperto e senza paura, ha dimostrato di che pasta sia fatto. Mostra che tipo di giocatore è. La cosa più importante per me, è che Sinner vada in campo e vinca le partite che si aspetta di vincere, è così che costruisci una carriera di alto livello”.

La borsa perfetta per il padel? Ecco alcune proposte

Share.

1 commento

  1. Giuseppe Alù on

    SINNER NON HA IL SERVIZIO! Contate quante prime ha sbagliato. Così non si arriva molto in alto. Il servizio fa parte integrante del gioco del tennis e non può mancare in uno che aspira ai massimi livelli.

Leave A Reply