L’insulto gratuito di un politico australiano a Wawrinka. E la risposta di Stan

1

È arrivato, abbastanza a sorpresa, l’insulto (completamente gratuito) di un politico ad un tweet di Stan Wawrinka. Il tre volte campione slam svizzero ringraziava dell’ospitalità l’Australia, definendosi felice di essere tornato nella terra dei canguri. La risposta del liberale Tim Smith ha lasciato tutti a bocca aperta.

La risposta che si poteva evitare

Wawrinka si è fatto fotografare nella sua camera di hotel, dove svolgerà la quarantena obbligatoria prima di poter girare liberamente nello stato di Victoria. Stan ha voluto riempire di hashtag il tweet, ringraziando dell’ospitalità l’Australia e dicendosi molto felice di essere tornato. Sfruttando il momento difficile, in cui centinaia di persone non sono potute tornare nello stato per via delle restrizioni dello stato, ne ha approfittato un politico per fare becera propaganda.

Tim Smith ha infatti insultato il giocatore, tweettando:

Per ogni abitante dello stato di Victoria, attualmente a Sidney ed impedito a tornare a casa da Daniel Andrews, quest’osceno controsenso. Un frustrato tennista a cui è permesso tornare a casa, mentre alle nostre famiglie è vietato. Ogni abitante dello stato di Victoria deve essere indignato”.

Becero populismo a cui, purtroppo, siamo sempre più abituati.

La difesa dello svizzero

L’ex tennista australiano, Andrew Harris, ha difeso il collega, condannando la propaganda politica:

Tra tutte le piccolezze che ho sentito contro l’Australian Open, questa le supera nettamente tutte. Sicuramente potresti essere più educato ed intelligente per guadagnare punti in politica, vero?

5 proposte per le scarpe da tennis ideali da donna

Share.

1 commento

Leave A Reply