Il diario australiano: male l’Italia, Sinner è un leone ma deve arrendersi

0

Prima giornata degli Australian Open 2021 con diversi incontri molto interessanti. Purtroppo, non inizia al meglio l’avventura degli italiani: eliminati Gianluca Mager e Stefano Travaglia. Nella partita più importante della giornata, Jannik Sinner non riesce a portarsi a casa la vittoria contro Denis Shapovalov, testa di serie n. 11, nonostante l’incredibile battaglia.

Mager v Karatsev 36 36 46

Gianluca Mager non riesce a vincere contro il qualificato Aslan Karatsev, n. 113 del mondo. L’italiano non ha mai avuto grosse opportunità, trovandosi a rincorrere già dal primo game del primo set (break in apertura). Il set si chiude senza squilli, con Mager che non riesce più a recuperare. Nel secondo parziale il ligure ha un’opportunità per andare a servire per il set, ma non la sfrutta. Nel game successivo arriva il break del russo, che così si porta a casa facilmente anche il secondo set. Ultimo parziale simile ai primi due, senza occasioni per Gianluca.

Tiafoe v Travaglia 76(5) 62 62

Dopo la grande prestazione al Great Ocean Road Open, con la finale poi persa contro Jannik Sinner, Stefano Travaglia si arrende allo specialista Francis Tiafoe. La partita inizia in salita, con un break in apertura in favore dell’americano. Stefano sembra poter subito recuperare, con il break nel terzo gioco, ma viene subito contro breakkato. Nel settimo game Travaglia riesce a riportarsi in carreggiata e nel dodicesimo ha la ghiotta opportunità. L’italiano si ritrova a servire per il set sul 65, ma le speranze si spengono ad appena due punti dal set. Il tie break è di Tiafoe, che al terzo set point si porta a casa il parziale. Il secondo set è senza alcuna chance per Travaglia, che subisce subito due break (nonostante la palla del contro break sul 20). Terzo set che va come il primo, con l’unica differenza del break e contro break tra sesto e settimo gioco, che non fanno cambiare nulla nei termini dell’incontro.

Shapovalov v Sinner 36 63 62 46 64

Jannik Sinner sembra iniziare alla grande nell’esordio agli Australian Open 2021. Il giovanissimo italiano fa suo solo il primo e il quarto set del big match di giornata contro l’altro enfant prodige, Denis Shapovalov (n. 11 del seeding). L’altoatesino porta a casa il primo set, molto combattuto e deciso grazie ad un break nel secondo game. Jannik riesce a non concedere alcuna palla break e, anzi, avrebbe un’occasione nel sesto gioco, ma non la sfrutta. Il risultato è 63 in suo favore.

Il secondo set sembra poter andare come il primo, ma stavolta l’italiano non sfrutta ben tre palle break nel primo game. Ha di nuovo l’occasione nel terzo gioco, ma nulla di fatto. Il canadese, al contrario, alla prima opportunità si porta a casa il break e il parziale: 63.

Nel terzo set stesso copione. Tre palle break nel primo gioco con Shapovalov in battuta, di nuovo non sfruttate. La partita si fa difficile, con molti errori da una parte e dall’altra e Denis ne approfitta con i due break che fissano il risultato sul 62.

Nel quarto parziale è Sinner ad andare subito in difficoltà e concede il servizio già al terzo game. Sembra essere sul punto di perdere, ma incredibilmente fa il contro break nel sesto gioco. Nel decimo game, al terzo tentativo, si porta a casa il set.

Nel quinto set sembra che Sinner possa partire in vantaggio, ma a sorpresa è Shapovalov ad andare sopra, breakkando l’italiano al primo gioco. Sinner vede uno spiraglio con una palla break nel quarto game, ma nulla di fatto. Nel decimo gioco si decide la partita. Scambi molto duri, con il canadese che non riesce a mettere il primo servizio quasi mai. Jannik annulla un match point e poi si ritrova a gestire un’importantissima palla break. Purtroppo, Sinner non riesce a sfruttarla. Al secondo match point è Shapovalov a portarsi a casa il punto e l’incontro per 64 al quinto set.

Le altre partite

Pochi spunti negli incontri di giornata, con quasi tutti i favoriti che portano il match a casa. Unica sorpresa, ma fino ad un certo punto vista la scarsa condizione fisica, l’eliminazione di Gaël Monfils per mano del finlandese Ruusuvuori. Ottimi gli esordi dei big impegnati. Vittorie per Raonic, Wawrinka, Thiem, Zverev (con qualche difficoltà), Carreno Busta, Dimitrov, Schwartzman, Kyrgios e Novak Djokovic.

Di seguito tutti i risultati delle partite di oggi.

Coria v Raonic 36 36 26

Mannarino v Novak 62 64 76(2)

Monfils v Ruusuvuori 63 46 57 63 36

Moutet v Millman 64 67(4) 36 62 63

Opelka v Lu 63 76(2) 63

Wawrinka v Sousa 63 62 64

Bolt v Gombos 62 62 46 63

Nishioka v Martinez 76(3) 16 16 16

Ramos v Fritz 67(6) 63 26 67(6)

Fucsovic v Polmans 46 63 61 67(3) 63

Thiem v Kukushkin 76(2) 62 63

Mager v Karatsev 36 36 46

Kecmanovic v Majchrzak 62 64 63

Giron v Zverev 76(8) 67(5) 36 26

Bedene v Bublik 46 57 75 46

Paire v Gerasimov 26 62 67(5) 57

Dzumhur v Duckworth 36 26 46

Coppejans v Vesely 46 63 76(3) 36 36

Uchiyama v Humbert 36 46 76(3) 36

Muller v Londero 46 63 60 63

Nishikori v Carreno Busta 57 67(4) 26

Tiafoe v Travaglia 76(5) 62 62

Dimitrov v Cilic 64 62 76(5)

Koepfer v Dellien 75 62 64

Stakhovsky v Lajovic 75 46 36 75 46

Stebe v Auger-Aliassime 26 46 26

Ymer v Schwartzman 67(3) 46 62 26

Sugita v Tomic 63 16 14 R

Ferreira Silva v Kyrgios 46 46 46

Daniel v Cressy 67(1) 67(3) 46

Djokovic v Chardy 63 61 62

Shapovalov v Sinner 36 63 62 46 64

Head Radical MP: recensione e scheda tecnica

Share.

Leave A Reply