Classifica Atp: nove best ranking tra i primi 150, da Medvedev in giù (c’è anche Musetti)

0

Daniil Medvedev, Casper Ruud, Aslan Karatsev, Lorenzo Musetti, Benjamin Bonzi, Carlos Alcaraz, Arthur Rinderknech, Francisco Cerundolo, Botic Van de Zandschulp: cos’hanno in comune questi nove giocatori di tennis? Che questa settimana centrano tutti e nove il loro miglior piazzamento in carriera nella classifica Atp.

Il più importante è sicuramente quello di Daniil Medvedev. La finale raggiunta e persa a Melbourne contro Novak Djokovic – e la contemporanea eliminazione prematura di Dominic Thiem – è valsa al russo il raggiungimento della terza posizione del ranking Atp. Un grandissimo risultato, che sarebbe potuto essere anche migliore se il moscovita fosse riuscito nell’impresa (rivelatasi impossibile) di battere Nole.

Il salto più eclatante e sorprendente è sicuramente quello di Aslan Karatsev, connazionale di Medvedev, decisamente meno noto fino alla vigilia di questa edizione degli Australian Open. La semifinale raggiunta a Melbourne porta il russo dalla posizione 114 del ranking alla posizione numero 42. Un dato incredibile per uno che prima di oggi non era mai entrato in top-100 e non aveva mai partecipato ad uno Slam.

Scendendo con la classifica, registriamo un altro passo avanti di due “baby” fenomeni del circuito: il nostro Lorenzo Musetti, forte della finale raggiunta nel Challenger di Biella, sta alla numero 115; lo spagnolo Carlos Alcaraz, dopo la brillante campagna australiana, è ora numero 127 del mondo. Entrambi viaggiano spediti verso la top-100.

Top-10, passi avanti di Tsitsipas, Rublev e Berrettini

Davanti a tutti c’è ovviamente sempre Novak Djokovic, che grazie al nono titolo conquistato a Melbourne è ora certo di battere il record assoluto di Roger Federer di settimane passate in testa alla classifica mondiale (311). Dietro di lui Rafa Nadal, Daniil Medvedev, Dominic Thiem (che perde una posizione), Roger Federer, Stefanos Tsitsipas (che guadagna 630 punti e avvicina lo svizzero), Alexander Zverev, Andrey Rublev, Diego Schwartzman e Matteo Berrettini (ora appaiati).

Sempre otto gli italiani in top-100

Resta fermo a otto il numero dei tennisti azzurri in top-100, senza particolari cambiamenti di classifica. Il numero uno resta Berrettini (10), seguito da Fabio Fognini (18), che perde una posizione, da Jannik Sinner (34) e da Lorenzo Sonego (36). Dietro di loro Stefano Travaglia (63), Salvatore Caruso (77), Marco Cecchinato (87) e Gianluca Mager (99).


Se vuoi restare sempre aggiornato su tutto ciò che gravita intorno al mondo del tennis, seguici sulla nostra pagina Facebook e sul nostro profilo Instagram, registrati al nostro canale Telegram o iscriviti a Manic Monday, la newsletter settimanale di Tennis Fever. È tutto gratis e… ne vale la pena!

>>> Guida: Le migliori 10 racchette del 2021, per ogni livello ed età

Share.

Leave A Reply