Spettacolo ad Acapulco: Zverev fa 14 e rompe un tabù che durava da tre anni

0

Era il 4 agosto 2018. Il 21enne Alexander Zverev sfidava per la prima volta e batteva nettamente il non ancora ventenne Stefanos Tsitsipas, grande promessa del tennis mondiale, che sarebbe esploso di lì a poco. Da quel momento in avanti, i due si sono sfidati altre cinque volte, prima della finale dell’Atp 500 di Acapulco 2021. E tutte e cinque le volte a vincere è stato il greco.

Per questo il trionfo del tedesco in Messico è stato ancora più importante. Con l’intenso 6-4, 7-6 finale, Zverev vince il suo titolo numero 14 in carriera, il primo del 2021 ed il primo da quando è diventato papà. A livello di ranking Atp non cambia nulla, con il tedesco che resta numero 7 del mondo e Tsitsipas che continua ad occupare la numero 5.

Tsitsipas a cui non mancheranno i rimpianti per questa partita. Le occasioni non gli sono mancate, sia nel primo set, quando, avanti di un break sul 4-2 si è fatto rimontare a superare dall’avversario, sia nel secondo, quando sul 6-5 per lui ha avuto anche un set point (sul servizio di Zverev) prima di perdere al tie-break. Nel complesso, comunque, la vittoria del tedesco è stata meritata.

Ora qualche giorno di riposo per entrambi e poi tutti pronti ai nastri di partenza per il primo Masters 1000 di stagione, quello di Miami, dove – per la prima volta dal 2004 senza neanche uno dei Big Three – Tsitsipas e Zverev partono nel gruppetto dei super favoriti.

Se vuoi restare sempre aggiornato su tutto ciò che gravita intorno al mondo del tennis, seguici sulla nostra pagina Facebook e sul nostro profilo Instagram, registrati al nostro canale Telegram o iscriviti a Manic Monday, la newsletter settimanale di Tennis Fever. È tutto gratis e… ne vale la pena!

>>> Guida: Le migliori 10 racchette del 2021, per ogni livello ed età

 

Share.

Leave A Reply