Sinner si racconta, dalla fama improvvisa alla venerazione per Nadal

0

Jannik Sinner si è raccontato al programma dell’Atp “The Last Time with”, dalla venerazione per Rafael Nadal e Roger Federer, all’essere famoso, passando per il tifo milanista. Il giovane italiano ha parlato di tutto in questa bella intervista.

L’emozione davanti i più grandi

Jannik ha parlato dell’enorme emozione vissuta durante la partita al Roland Garros e gli allenamenti prima degli Australian Open con Rafael Nadal. Stessa emozione degli allenamenti con Roger Federer prima dell’edizione 2019 degli Internazionali d’Italia.

Il mio idolo da bambino è stato sicuramente Rafael Nadal. Ogni volta che lo incontro sono particolarmente emozionato. La stessa cosa mi succede con Roger Federer. È sempre un’emozione speciale quando posso incontrarli”.

La passione per il calcio e l’essere famoso

L’intervista si è poi spostata sull’altra sua grande passione, il Milan, e sul sentirsi famoso o meno.

Durante le Next Gen Atp Finals 2019, siamo andati a vedere Milan-Lazio. Se non sbaglio abbiamo perso per 2-1 contro i biancocelesti. Sono un grande tifoso del Milan. È stato molto strano e divertente perché eravamo al completo, tutto il gruppo di giocatori impegnati nelle Finals.

Cosa mi piace dell’essere famoso? A me non piace quando devo andare ai ristoranti e non mi fanno pagare perché non mi considero famoso. Per loro, però, ero famoso. Era un ristorante della zona dove sono nato. Siamo andati al ristorante e loro hanno detto ‘Siete miei ospiti’. Mi piace sempre pagare perché per me è un segno di rispetto per le persone che stanno lavorando. Volevo pagare e ho fatto loro ‘Dai, lasciatemi pagare’. Ho avuto un pranzo, ma loro non mi hanno permesso di pagare”.


Se vuoi restare sempre aggiornato su tutto ciò che gravita intorno al mondo del tennis, seguici sulla nostra pagina Facebook e sul nostro profilo Instagram, registrati al nostro canale Telegram o iscriviti a Manic Monday, la newsletter settimanale di Tennis Fever. È tutto gratis e… ne vale la pena!

>>> Guida: Le migliori 10 racchette del 2021, per ogni livello ed età

Share.

Leave A Reply