Barazzutti esalta Sinner e Berrettini. Ecco cosa ha detto del loro dualismo

0

L’ex capitano di Davis, Corrado Barazzutti, in un’interessante intervista a Leggo, ha dichiarato: “Sinner è già un giocatore da top10”. La leggenda del tennis azzurro ha anche aggiunto delle considerazioni su Matteo Berrettini e di una finale da sogno tra quest’ultimo e Jannik Sinner a Roma.

Le parole di Barazzutti

Corrado Barazzutti, nell’intervista a Leggo, ha analizzato con grande attenzione la buonissima situazione del tennis maschile italiano che, grazie ai tre trionfi (Sinner, Sonego e Berrettini) stagionali, sta vivendo una vera e propria età dell’oro.

Sinner è già un giocatore da top10, anche se la classifica non gli dà questo valore. Ha già bruciato le tappe, ma entro un paio di anni sarà lì in alto come merita.

Inoltre, fa piacere che Matteo non solo sia ritornato alla grande conquistando domenica un torneo importante come l’Atp di Belgrado, ma anche perché ha vinto una finale con uno dei giocatori più in forma come Aslan Karatsev.  È giovane ma è già un campione. Mi aspetto ancora tanto da lui.

Sarebbe bello vedere agli Internazionali d’Italia una finale Berrettini-Sinner, tra loro c’è un dualismo di rilievo internazionale”.

I due tennisti azzurri occupano rispettivamente la posizione n. 10 (Berrettini) e 18 (Sinner) ed hanno vinto i tornei di Belgrado (Serbia) e Great Ocean Road (Australia). Entrambi gli eventi fanno parte della categoria Atp250, così come il torneo di Cagliari, vinto ad inizio aprile da Lorenzo Sonego.

Se vuoi restare sempre aggiornato su tutto ciò che gravita intorno al mondo del tennis, seguici sulla nostra pagina Facebook e sul nostro profilo Instagram, registrati al nostro canale Telegram o iscriviti a Manic Monday, la newsletter settimanale di Tennis Fever. È tutto gratis e… ne vale la pena!

>>> Guida: Le migliori 10 racchette del 2021, per ogni livello ed età

Share.

Leave A Reply