Zverev centra un risultato incredibile, come Murray e Thiem

0

Alexander Zverev ha sconfitto ai quarti di finale del torneo di Madrid Rafael Nadal. Con un doppio 6-4, il tedesco si è qualificato per la seconda volta in carriera per le semifinali del Masters 1000 spagnolo: la prima fu nel 2018 e finì con quella che rimane una delle sue più grandi vittorie, appena 21enne.

Un successo netto e meritato, quello del numero 6 del mondo, apparso più centrato e più in palla di un Rafa molto falloso e poco concreto. Per il maiorchino è la seconda eliminazione prematura consecutiva in un “mille” sulla terra rossa e la conferma di un rapporto a dir poco complicato con il torneo di casa.

Per Zverev, invece, che ora affronterà Thiem in semifinale, è una vittoria che vale tantissimo. Dopo la vittoria al torneo di Acapulco, il tedesco era alla ricerca di se stesso e le risposte sono arrivate. Con questa vittoria, tra l’altro, Sascha centra un risultato storico.

Insieme a Andy Murray e allo stesso Dominic Thiem, infatti, Zverev è diventato il terzo giocatore in assoluto a battere i Big Three sulle rispettive superfici predilette: Roger Federer sull’erba, Novak Djokovic sul cemento e Rafael Nadal sulla terra. Sono solo statistiche, ma in questo come in altri casi contano molto.

Se vuoi restare sempre aggiornato su tutto ciò che gravita intorno al mondo del tennis, seguici sulla nostra pagina Facebook e sul nostro profilo Instagram, registrati al nostro canale Telegram o iscriviti a Manic Monday, la newsletter settimanale di Tennis Fever. È tutto gratis e… ne vale la pena!

>>> Guida: Le migliori 10 racchette del 2021, per ogni livello ed età

Share.

Leave A Reply