Federer sulla prima ad Halle: cosa funziona e cosa no

0

Ad Halle, torneo tedesco sull’erba, è buona la prima per Roger Federer all’esordio. Il maestro svizzero si è imposto su Ilya Ivashka con il risultato di 76(4) 75 ed ha trovato buone sensazioni sulla nuova superficie.

Il ritorno del re sul green

Per Roger è stato un ritorno sulla sua superficie preferita. Il re non giocava un match ufficiale sull’erba da ormai due stagioni e ha centrato la quarta vittoria consecutiva dopo le sconfitte a Doha e Ginevra. Dopo i tre successi a Parigi (si è ritirato senza giocare nel quarto turno con Matteo Berrettini), arriva una vittoria importante per Federer in quello che è uno dei suoi tornei preferiti, il 500 di Halle.

Sull’erba tedesca il maestro è riuscito a superare in una partita combattuta Ivashka, quasi perfetto al servizio per due set.

Sì, devo ammetterlo. Mi è mancato molto giocare su questa superficie negli ultimi due anni. Ho giocato sui campi veloci in cemento, sulla terra e ora sull’erba. È sempre bello essere ad Halle, amo questo posto. Certo, le persone sulle tribune non possono essere molte e dispiace veramente tanto. Allo stesso tempo, però, sono molto entusiasta di essere tornato a giocare sull’erba e vincere è sempre bello.

Ho avuto alcuni momenti difficili nella partita, ma al tie break sono riuscito a trovare la calma. Ho servito molto bene. Devo dire che il mio servizio c’è sempre stato da quando sono tornato, lo sento bene. Sono le gambe un po’ il problema, ma sono in cerca di nuove partite”.

Se vuoi restare sempre aggiornato su tutto ciò che gravita intorno al mondo del tennis, seguici sulla nostra pagina Facebook e sul nostro profilo Instagram, registrati al nostro canale Telegram o iscriviti a Manic Monday, la newsletter settimanale di Tennis Fever. È tutto gratis e… ne vale la pena!

>>> Guida: Le migliori 10 racchette del 2021, per ogni livello ed età

Share.

Leave A Reply