Accoglienza trionfale per Djokovic a Belgrado dopo il successo di Parigi

0

E’ stata, per sua stessa ammissione, “una delle tre imprese più grandi” della sua carriera. La vittoria di Novak Djokovic al Roland Garros resterà nella storia. Consegna al serbo il secondo Career Grand Slam e lo avvicina ad una sola lunghezza di distanza nel totale delle vittorie a livello Major dal record di venti di Roger Federer e Rafael Nadal.

Un’impresa ulteriormente arricchita dalla modalità in cui Djokovic l’ha ottenuta, vincendo in serie diverse partite difficilissime, dai cinque set contro Lorenzo Musetti ai quattro contro Matteo Berrettini, dall’epica semifinale contro Rafael Nadal alla rimonta finale contro Stefanos Tsitsipas. Oggettivamente qualcosa forse di irripetibile.

Anche per questo il ritorno a casa del serbo nella sua Belgrado è stato particolarmente dolce. Nole è stato accolto dai suoi concittadini festanti nelle strade e poi, insieme a mamma, papà e una cerchia ristretta di amici, ha festeggiato la vittoria in un pub. Il giusto riconoscimento per un’impresa che rimarrà davvero negli annali.

Festeggiamenti, però, che dureranno poco, dato che Djokovic si sposterà presto a Mallorca dove preparerà il torneo di Wimbledon che potrebbe fargli raggiungere, in testa alla classifica dei tennisti più vincenti di sempre, i suoi rivali storici ed avvicinarlo ulteriormente all’impresa delle imprese: la vittoria di tutti i titoli del Grande Slam, impresa riuscita solo a Donald Budge nel 1938 e Rod Laver nel 1962 e nel 1969.

Se vuoi restare sempre aggiornato su tutto ciò che gravita intorno al mondo del tennis, seguici sulla nostra pagina Facebook e sul nostro profilo Instagram, registrati al nostro canale Telegram o iscriviti a Manic Monday, la newsletter settimanale di Tennis Fever. È tutto gratis e… ne vale la pena!

>>> Guida: Le migliori 10 racchette del 2021, per ogni livello ed età

Share.

Leave A Reply