I 10 momenti più iconici di Wimbledon: lo storico trionfo di Arthur Ashe

0

La vittoria di Ashe nel ’75. A Wimbledon 1975 sembra tutto pronto per celebrare il trionfo di Jimmy Connors, il giocatore più in forma degli ultimi anni. Jimbo aveva già vinto la finale del ’74, annientando Ken Rosewall, e gli US Open ’74 (giocati su erba).

Il 22enne si presenta alla finale senza perdere un singolo set. Dall’altra parte c’è Arthur Ashe. I due non si amano e non lo riescono a nascondere.

Uno degli attriti? La Coppa Davis, basti vedere che Arthur si allena nel riscaldamento della finale propria con la felpa di team USA. Ashe, però, sembra aver ormai passato i tempi migliori, che lo avevano visto trionfare agli US Open ’68 e agli Australian Open ’70.

Si presenta in finale dopo aver superato in 5 set Tony Roche. ESPN fa il suo pronostico: 9 volte su 10 vincerà Connors. Beh, tutto molto facile. A Wimbledon ’75 trionfa incredibilmente Ashe, che rimane l’unico afro americano ad aver alzato al cielo i Championships.

Se vuoi restare sempre aggiornato su tutto ciò che gravita intorno al mondo del tennis, seguici sulla nostra pagina Facebook e sul nostro profilo Instagram, registrati al nostro canale Telegram o iscriviti a Manic Monday, la newsletter settimanale di Tennis Fever. È tutto gratis e… ne vale la pena!

>>> Guida: Le migliori 10 racchette del 2021, per ogni livello ed età

Share.

Leave A Reply